il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

"Incidenti"

(6 Novembre 2010) Enzo Apicella
Esplode la Eureco di Paderno Dugnano: sette operai feriti, quattro rischiano la vita. In Puglia tre morti sul lavoro nell'ultima settimana

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Di lavoro si muore)

I RITARDI INFRASTRUTTURALI DEL SUD LA CAUSA DELL’ENNESIMO INCIDENTE MORTALE SUI BINARI

Puglia: incidente mortale al passaggio a livello. Muore il Macchinista del Freccia Argento Roma – Lecce

(25 Settembre 2012)

Comunicato del 24.09.2012 – ore 17.30

L’OrSA piange l’ennesimo ferroviere vittima del proprio lavoro. Oggi il Macchinista del Freccia Argento 9351 proveniente da Roma e diretto a Lecce in località Cisternino (Brindisi) si è trovato davanti un autoarticolato che aveva tentato di attraversare il passaggio a livello, mentre le sbarre si stavano chiudendo. Il TIR, rimasto incastrato, è diventato un muro che ha reso Inevitabile il tremendo impatto con il treno fuoriuscito dai binari senza, per puro caso , rovesciarsi. Ultime notizie parlano di alcuni feriti e contusi tra i passeggeri di cui non si conosce allo stato la gravità.
Questo incidente ha avuto un precedente nei gironi scorsi dove – sempre ad un passaggio a livello sulla tratta Bari Foggia – un treno merci ha urtato un camion bloccato tra le sbarre causando il ferimento dei macchinisti alla guida.
L’OrSA, nell’esprimere il cordoglio di tutti i ferrovieri alla famiglia della vittima e l’augurio di pronta guarigione ai feriti, denuncia per l’ennesima volta i mancati interventi di chiusura dei passaggi a livello che nelle regioni meridionali sono molto più presenti, anche e soprattutto sulle linee percorse da treni ad Alta Velocità. All’impegno del Sindacato, che ha preteso ed ottenuto una maggior sicurezza dei convogli e delle linee con l’installazione del sistema di controllo della marcia del treno, non è corrisposto un altrettanto impegno di Governo e Regioni per la diminuzione dei punti di intersecazione strada – rotaia che rappresentano uno dei maggiori pericoli per il traffico ferroviario come purtroppo dimostrano i 18 incidenti verificatisi solo nell’ultimo anno, con un bilancio di 15 morti.
I ritardi infrastrutturali, a cui si somma un mancato ammodernamento della rete ferroviaria nel centro –sud sono la causa, a parere dell’OrSA, della insufficiente qualità dei servizi e della minore sicurezza di viaggiatori e lavoratori.
L’OrSA chiede al Governo ed alle Istituzioni Regionali e Locali di smetterla con i proclami e di dimostrare con i fatti e con investimenti mirati il reale impegno per una maggiore sicurezza nel trasporto di cose e persone a garanzia di chi viaggia e lavora sui treni.

Or.S.A. Ferrovie

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Di lavoro si muore»

Ultime notizie dell'autore «Or.S.A. - Organizzazione Sindacati Autonomi e di Base»

4577