">
il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

60 anni di crimini di Israele

Nakba

(15 Maggio 2010) Enzo Apicella
62° anniversario della Nakba palestinese

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Imperialismo e guerra)

Roma, sabato 17 novembre ore 17.30 -
Presidio a sostegno della popolazione palestinese di Gaza

(16 Novembre 2012)

LA COMUNITA’ PALESTINESE DI ROMA E DEL LAZIO
invita tutte le persone libere e tutte le coscienze pulite di questo mondo a sostenere il popolo palestinese.


Assistiamo, da un po' di giorni ormai, ad un’altra scena di orrore, che si sta verificando a Gaza e viene effettuata da parte del regime sionista di Israele.
I martiri sono circa una ventina tra donne, uomini e bambini e i feriti non si possono ancora contare visto che, se ne aggiungono sempre altri a causa dell’aggressione perpetrata e senza sosta!

L'entità sionista israeliana ha annunciato di voler tagliare l’elettricità ed interrompere tutti i mezzi di comunicazione, da e per Gaza, per potere proseguire nei suoi crimini, ancora in modo più atroce, ma lontano da occhi che possono osservare e denunciare questo errore!

Non gli importa dei malati o i feriti che sono collegati ai macchinari negli ospedali... tanto, sono loro a provocarli e a ferirli senza distinzione! Se non fosse per i mezzi dei network non avremmo sentito nulla sulla gravità della situazione dentro la Striscia di Gaza visto che i canali televisivi americani ed europei non fanno altro che essere un megafono per la propaganda sionista!
In tutto questo, vediamo la corsa da parte dei vari governi nell'annunciare il proprio appoggio all'Entità sionista israeliana e nel difendere la sua logica razzista ed assassina!
Non vogliamo attendere che si verifichi un altro così detto massacro "piombo fuso". Non vogliamo che i morti arrivino a 1400 persone, perchè la gente si deve destare e dire NO a questi massacri!

Vogliamo uscire da questo stato di assuefazione di fronte alla vista di tale atrocità, crimine ed ingiustizia!
Gaza è sotto assedio da circa cinque anni ormai e ora è sotto le bombe di ogni tipo.
E’ ora di svegliarsi! E’ ora di alzarsi e dire No all’ingiustizia e all’orrore!
E’ ora di alzarsi e di uscire dallo stato di assuefazione!

PARTECIPARE ALLE PROSSIME INIZIATIVE, TUTTI UNITI, PER LA PALESTINA, IN MODO PARTICOLARE GAZA IN QUESTO PERIODO, SARA’ GIA’ QUALCOSA!

Alle varie realtà di Solidarietà con il Popolo Palestinese e per il Bene del Popolo Palestinese chiediamo Unità, NON divisione e chiediamo di agire in modo Collettivo e NON singolare per quanto sia possibile!

Alle persone di buona coscienza e di buona volontà chiediamo la partecipazione alle iniziative che verranno svolte in Italia e di cui verranno fatte le comunicazioni!
All’autorità di Ramallah, e visti i massacri contro il Popolo Palestinese in Gaza, chiediamo più di una semplice “condanna fortemente”, chiediamo di interrompere le relazioni con questa entità omicida e soprattutto di interrompere la detta "cooperazione per la sicurezza" con l'occupante sionista e di permettere e promuovere le manifestazioni popolari che vogliono denunciare il massacro del nostro Popolo a Gaza!
Gloria ai nostri martiri e Gloria al nostro Popolo Palestinese che Resiste!!!
“Accettare l’ingiustizia ovunque è una minaccia per la giustizia ovunque!”



PRESIDIO SABATO 17 NOVEMBRE ore 17.30
A PIAZZA MONTECITORIO
ROMA


Prime adesioni:
Rete Romana di solidarietà con il popolo palestinese
Forum Palestina
comitato "Con la Palestina nel cuore"

Il direttivo della Comunità Palestinese di Roma e del Lazio

5346