il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Madrid - Roma

Madrid - Roma

(30 Settembre 2012) Enzo Apicella
A Madrid assedio del Parlamento, a Roma assedio dei negozi Apple

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Senza casa mai più!)

RIPRENDIAMOCI DIRITTI, RIPRENDIAMOCI LA CITTA', RIPRENDIAMOCI BOLOGNA!

Domani inizia il presidio permanente indetto dal Sindacato degli Abitanti Resistenti ASIA/USB BOLOGNA

(26 Gennaio 2013)

riprasiabologna

Bologna – sabato, 26 gennaio 2013

Dopo il percorso di occupazioni che ci ha visto prima in via S.Donato, poi in via Achillini ed infine al Beretta in via XXI aprile, siamo di nuovo sul piede di guerra!
L'amministrazione di questa città, sottraendosi alle responsabilità che le competono, continua ad ostacolare le pratiche di organizzazione di chi per far fronte alla crisi combatte ed occupa per avere una vita dignitosa.
Studenti ,lavoratori, precari e migranti quotidianamente subiscono l'esproprio di pezzi della propria città e della propria esistenza a favore del mercato privato.
Le alienazioni, la privatizzazione dei servizi e dei beni pubblici, il loro continuo aumentare nei costi non hanno altro risultato che quello di far aumentare precarietà e sensazione di insicurezza, ormai succubi di condizioni salariali insopportabili, e di creare un permanente senso di guerra e degrado cittadino.
Una vera e propria pratica di terrorismo sociale.
La casa rappresenta, all'interno di questo contesto, la classica punta dell' iceberg; essa ,da diritto ,è diventata un lusso che numeri impressionanti di cittadini non possono più permettersi e vede le amministrazioni cittadine come freddi burocrati non dare nessuna risposta.
Lottare per il diritto all'abitare significa lottare per il diritto ad un'esistenza dignitosa.
Significa battersi per il concetto di proprietà collettiva e di bene comune che vincoli il suo gestore pubblico alla tutela dei diritti fondamentali ed al rispetto per le generazioni future rompendo con la logica del mercato.
Significa imporre che i beni comuni siano messi fuori commercio perchè appartengono a tutti e non possono in nessun caso essere privatizzati.
PRESIDIO PERMANENTE
VIA FERRARESE 199
FUORI DALL'EX CASERMA "SANI"
A PARTIRE DA DOMENICA 27 GENNAIO ALLE ORE 14.00
E' SOLO IL PRIMO PASSO VERSO LA RIAPPROPRIAZIONE E IL DIRITTO ALLA CITTA'

ASIA/USB BOLOGNA

4210