il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Go home

Go home

(14 Gennaio 2011) Enzo Apicella
Referendum sul ricatto Marchionne a Mirafiori

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Fiat. Rinvio a giudizio per i tre operai di Melfi

(11 Giugno 2013)

Ieri la Procura della Repubblica di Melfi (Potenza) ha citato in giudizio Giovanni Barozzino (ora senatore di Sel), Antonio Lamorte e Marco Pignatelli, i tre operai della Fiat di Melfi che, la notte fra il 6 e il 7 luglio 2010 - durante uno sciopero notturno – avrebbero bloccato i carrelli robotizzati che rifornivano le linee.

Per Barozzino, Lamorte e Pignatelli l’accusa è di concorso in violenza privata e turbata libertà dell'industria.

I tre operai furono licenziati dalla Fiat ma il giudice del lavoro di Melfi accolse il ricorso della stessa Fiom e dispose il reintegro dei tre operai, che però non tornarono alle linee di produzione per decisione dell'azienda.

Nel luglio del 2011, il Tribunale dette ragione alla Fiat contro il reintegro, mentre nel febbraio di un anno fa il Tribunale di Potenza lo dispose nuovamente.

Barozzino ha dichiarato: "Non ho ancora letto i dettagli della richiesta di citazione in giudizio da parte del pm di Melfi (Potenza), ma adesso spero solo che emerga la verità, ma proprio tutta la verità”.

Ricordiamo che il rinvio a giudizio per i tre operai avviene a due giorni dalla discussione in Cassazione per il processo in cui la Fiat deve rispondere per comportamento antisindacale e licenziamento illegittimo.

11-6-13

DirittiDistorti

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Crisi e lotte alla Fiat»

Ultime notizie dell'autore «DirittiDistorti»

4818