il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Stefano Gugliotta

Stefano Gugliotta

(11 Maggio 2010) Enzo Apicella
Dopo che le tv hanno trasmesso il video di Stefano Gugliotta che viene pestato immotivatamente dalla polizia e poi arrestato per "resistenza a pubblico ufficiale", il capo della polizia Manganelli "dispone una ispezione".

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Storie di ordinaria repressione)

  • Senza Censura
    antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

Madrid: contestano governo, cariche contro femministe e lesbiche

(23 Luglio 2013)

Madrid: contestano governo, cariche contro femministe e lesbiche

madridcont

E’ accaduto ieri sera, quando i reparti antisommossa hanno caricato alcune centinaia di aderenti a collettivi di femministe e lesbiche che protestavano davanti alla sede del Ministero della Sanità di Madrid contro la proposta della ministra della Sanità del Partito Popolare, Ana Mato, di escludere le donne omosessuali o single dai procedimenti di fecondazione assistita garantiti dal sistema sanitario pubblico.

Il presidio di massa – una manifestazione non autorizzata - era stato convocato da vari collettivi femministi contro la volontà da parte della destra spagnola di garantire il diritto alla maternità solo alle donne accoppiate ad un uomo, garantendo la copertura economica ai costosi trattamenti di inseminazione artificiale solo alle coppie eterosessuali con problemi di fertilità, cioè solo a coloro che rientrano all’interno della visione cattolica della famiglia. Un ennesimo passo all’interno della generale offensiva del governo contro i diritti delle donne, accusano i movimenti delle donne e le opposizioni politiche, che ricordano la recente esclusione degli anticoncezionali di ultima generazione, le restrizioni all’esercizio del diritto all’interruzione della gravidanza, l’istituzione di un registro delle donne vittime di violenza che esclude coloro che non siano state ricoverate in ospedale per più di 24 ore.

E così intorno alle 20 di fronte al Ministero della Sanità si sono cominciate a concentrare alcune centinaia di manifestanti, per lo più donne, che hanno cominciato a gridare slogan come ‘sono lesbica, non sono sterile’ o ‘meno repressione poliziesca, più educazione sessuale’. Quando il numero di partecipanti è cresciuto il presidio si è trasformato in un blocco del Paseo del Prado e a quel punto i reparti antisommossa sono partiti alla carica contro le manifestanti, prendendo di mira anche alcuni giornalisti.

Le cariche contro i dimostranti sono state particolarmente violente, come dimostrano alcuni video diffusi nelle ultime ore. Il bilancio delle cariche contro la manifestazione femminista, informano i media iberici, è di alcuni feriti, un arresto e varie denunce a piede libero.

Guarda il video: http://www.youtube.com/watch?v=0xecAdP2rz8

Marco Santopadre - Contropiano

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Storie di ordinaria repressione»

Ultime notizie dell'autore «Contropiano / Rete dei comunisti»

5183