il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Molot off

Molot off

(4 Febbraio 2011) Enzo Apicella
La rivolta in Egitto infiamma il mondo arabo

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

TUNISI, MANIFESTANTI IN PIAZZA CONTRO IL GOVERNO

(7 Agosto 2013)

agosto 7, 2013 - 10:08

Decine di migliaia di manifestanti hanno attraversato le strade di Tunisi nella notte , chiedendo le dimissioni del governo guidato dal partito islamista moderato Ennahda, in un contesto di agitazione e profonda crisi, determinata dall’uccisione di due esponenti di spicco dell’opposizione in pochi mesi.

I manifestanti, circa 40.000 secondo il quotidiano La presse, scandivano slogan come “il popolo vuole la caduta del regime” o anche “il governo cadrà oggi”.

La vasta coalizione dei partiti di opposizione, che riunisce partiti dall’estrema sinistra al centro-destra e il potente sindacato Ugtt, organizza marce di protesta ogni notte nella capitale da quando, il 25 luglio, Mohamed Brahimi è stato ucciso. I suoi sostenitori accusano i movimenti salafiti dell’omicidio e rimproverano a Ennahda di non riuscire ad arginare l’estremismo garantendo la sicurezza nel paese.

Quella della scorsa notte – secondo gli osservatori – è stata la più massiccia delle proteste delle ultime settimane. I manifestanti hanno chiesto la creazione di un governo di unità nazionale e alcuni di loro voglio anche la dissoluzione dell’Assemblea Costituente i cui lavori sono bloccati da mesi.

Gli islamisti hanno rifiutato categoricamente di fare un passo indietro, proponendo in cambio un allargamento della coalizione di governo e l’organizzazione di nuove elezioni entro dicembre.

[AdL]

Misna

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Il Mondo Arabo in fiamme»

Ultime notizie dell'autore «MISNA»

8468