il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Molot off

Molot off

(4 Febbraio 2011) Enzo Apicella
La rivolta in Egitto infiamma il mondo arabo

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

TUNISI, MANIFESTANTI IN PIAZZA CONTRO IL GOVERNO

(7 Agosto 2013)

agosto 7, 2013 - 10:08

Decine di migliaia di manifestanti hanno attraversato le strade di Tunisi nella notte , chiedendo le dimissioni del governo guidato dal partito islamista moderato Ennahda, in un contesto di agitazione e profonda crisi, determinata dall’uccisione di due esponenti di spicco dell’opposizione in pochi mesi.

I manifestanti, circa 40.000 secondo il quotidiano La presse, scandivano slogan come “il popolo vuole la caduta del regime” o anche “il governo cadrà oggi”.

La vasta coalizione dei partiti di opposizione, che riunisce partiti dall’estrema sinistra al centro-destra e il potente sindacato Ugtt, organizza marce di protesta ogni notte nella capitale da quando, il 25 luglio, Mohamed Brahimi è stato ucciso. I suoi sostenitori accusano i movimenti salafiti dell’omicidio e rimproverano a Ennahda di non riuscire ad arginare l’estremismo garantendo la sicurezza nel paese.

Quella della scorsa notte – secondo gli osservatori – è stata la più massiccia delle proteste delle ultime settimane. I manifestanti hanno chiesto la creazione di un governo di unità nazionale e alcuni di loro voglio anche la dissoluzione dell’Assemblea Costituente i cui lavori sono bloccati da mesi.

Gli islamisti hanno rifiutato categoricamente di fare un passo indietro, proponendo in cambio un allargamento della coalizione di governo e l’organizzazione di nuove elezioni entro dicembre.

[AdL]

Misna

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Il Mondo Arabo in fiamme»

Ultime notizie dell'autore «MISNA»

8243