il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

War!

War!

(27 Agosto 2013) Enzo Apicella
Obama ha deciso di attaccare la Siria, in ogni caso.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

LA LORO GUERRA E' DISTRUZIONE LA LORO PACE E' SFRUTTAMENTO

(9 Settembre 2013)

Volantino in distribuzione a Roma in questi giorni

In questi giorni, venti di guerra spirano più forte che mai in medioriente, dove le varie potenze imperialiste applicano un'escalation militare nella martoriata Siria, un paese già portato verso il disastro dalle sirene dell'odio religioso e nazionalista e dagli interessi incrociati delle potenze d'area.
Nelle guerra del tutti contro tutti, con Assad e le varie fazioni ribelli tutti finanziati e armati da potenze straniere, chi paga lutti e distruzioni e' il proletariato che in quel paese, come per altro nel resto del mondo, non riesce ancora a darsi un'organizzazione autonoma che sappia opporsi al baratro nel quale la sete di profitto del capitalismo sta portando l'intera umanità, come sta' facendo sprofondare la Siria. segno evidente di questa sofferenza e' il cruciale fronte di lotta proletaria e internazionale aperto dai flussi migratori, destinati a crescere sull'onda dei conflitti e della disgregazione sociale dei paesi della sponda sud del mediterraneo. i profughi siriani sono già oltre 2 milioni (su una popolazione di 23 milioni) quelli che cercano scampo in italia,quando riescono effettivamente a sbarcare, hanno venduto tutto il vendibilenella "patria" in guerra. destinati a cadere nel pozzo senza fondo del lavoro nero o nella gabbia di quello legale, grazie al quale si ingrassano padroni e padroncini, sono la prova più vicina e insieme più significativa delle contraddizione della guerra e dello sfruttamento. restii ad inutili partigianerie,quanto allo sterile pacifismo o all'imbelle equidistanza, pensiamo che il nostro granello di sabbianel meccanismo della guerra e' nell'intensificazione delle lotte che attraversano i nostri territorie nell'estenzione della lotta alle componenti degli immigrati: contro il peggioramento delle condizioni di lavoro per gli interessi del capitale, che deporta ammazza e umilia i lavoratori di tutto il mondo...contro la speculazione edilizia e la distruzione dei territori,come insegnano le basi militari piene di radar nocivi come a Niscemi di scorie nucleari e chissa' cos'altro nel resto del territorio Italiano. contro il controllo sociale che sempre piu' intensamente imperversa nei quartieri grazie a tecniche e metodi mutati dagli scenari di guerra e tenta di reprimere il dissenso, quando si rende incompatibile. contro l'imperialismo di marca europea (francese tedesco italiano etc.) che nel nome della democrazia " cristiana" "di destra" "di sinstra" e forte del forziere della BCE,in medioriente muove pedine,orchestra conflitti,fomenta odio religioso e nazionalista, persegue sporchi interessi economici,saccheggia risorse energetiche.

IL NEMICO E' IN CASA NOSTRA. E' ORA DI COMBATTERLO!!!

COMITATO DI LOTTA QUADRARO, INTERNAZIONALISTE/I DI ROMA

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Siria, guerra civile e scontro tra potenze»

Ultime notizie dell'autore «Comitato di lotta Quadraro - Roma»

5438