il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Salvate la Sanità

Salvate la Sanità

(28 Novembre 2012) Enzo Apicella
Secondo Monti il sistema sanitario nazionale è a rischio se non si trovano nuove risorse

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

la sicurezza?? non è così importante!

(4 Ottobre 2013)

Il GRAVISSIMO episodio del crollo del tetto, avvenuto ieri pomeriggio, presso il plesso della Casa di riposo “Carlo Steeb” di proprietà della S.r.l. dell’Asl 12 Veneziana - che ospita 180 anziani con l’impiego di circa 150 operatori sanitari - evidenzia, ancora una volta, la NECESSITA’ di TRASPARENZA sulle Società immobiliari e patrimoniali costituite dalla Asl 12 Veneziana, in particolare sul bilancio ed il ruolo della “Venezia Sanità S.r.l.”; sull’opacità del meccanismo degli appalti; sulle responsabilità di CHI mette a repentaglio la salute e la vita di utenti e lavoratori nelle strutture sanitarie.

COBAS Sanità ritiene GRAVI anche le dichiarazioni dell’Asl 12 che parlano che l’evento “non era in alcun modo prevedibile”, ed incredibili quelle dell’ingegner Strano (… in qualità di ingegnere di “Venezia Sanità S.r.l., e non di ingegner della Asl 12??), che afferma: “Noi l’abbiamo acquistata nel 2008 (la struttura), e affidata alla Codess lo scorso aprile. Non sappiamo ancora chi e quando sia intervenuto con un’ intervento di restauro, MA NON CREDO SIA COSI’ IMPORTANTE” !!!!!! (La Nuova Venezia 3.10.2013.)

COBAS non ha mai compreso la logica della costituzione di una Società S.r.l. con le stesse finalità dell’Asl, che detiene la totalità delle quote della S.r.l. stessa, che può attivare o gestire dei servizi, in sostituzione dell’Asl 12 concordando il tutto con l’Asl stessa che ne è di fatto l’unico azionario.

L’Asl 12 arriva a STIPULARE apposite convenzioni con “Venezia Sanità S.r.l.”, fornendo proprio personale dipendente per lo svolgimento delle funzioni di “RESPONSABILE della PROTEZIONE e PREVENZIONE”.

Alle “anime belle” del sindacato confederale, che oggi tanto si scandalizzato di quanto è accaduto, non sono forse noti i volumi di “attività libero professionale” svolti dai dipendenti proprio del Servizio Prevenzione e Protezione dell’Asl 12 - grazie alle convenzioni con la società dell’Asl 12 - per l’elaborazione anche delle “ mappe di rischio” …al Carlo Steeeb???

Lo scorso 17 settembre 2013, il Direttore Amministrativo Dott. F. Perina ed il Direttore Sanitario Dott.ssa R. Finotto dell’Asl 12 Veneziana, avevano assicurato alla delegazione di lavoratori ricevuta a seguito della nostra richiesta, che i lavori presso i cantieri delle Sale d’attesa/Camera Calda/SUEM dell’Ospedale di Mestre sarebbero terminati entro la fine dello stesso mese di settembre.

Così NON E’.
E ci chiediamo quanto ancora si andrà avanti nell’attuale situazione - di carenza di SICUREZZA - all’Ospedale dell’Angelo di Mestre.

3 ottobre 2013

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Sanità pubblica: rottamare per privatizzare»

Ultime notizie dell'autore «Cobas Sanità Venezia»

7478