il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Il nuovo che torna

Il nuovo che torna

(30 Agosto 2010) Enzo Apicella
Il segretario del PD Bersani propone un "nuovo Ulivo".

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

IL PADRONCINO DI FIRENZE E’ IL NUOVO CAPO BANDA DEL PD

(9 Dicembre 2013)

padroncin

Redazione di Operai Contro,

Renzi, il padroncino di Firenze, l’uomo che vuol togliere anche le pensioni di reversibilità, è il nuovo capo banda dei ladroni del Pd.

Un successo che dà lo scettro del Pd al rottamatore.

”Ora tocca alla nostra generazione, io sarò il capitano, questa non è la fine della sinistra”, esulta il neoleader che avverte che con lui finiscono gli ”inciuci”, gli ”alibi” perché ”scardineremo il sistema”.

Cosa farà Renzi?

Matteo Renzi sul palco del Obihall ha voluto dire prima di tutto “Grazie a tutti” e poi ha ringraziato uno per uno gli avversari anche Gianni Pittella. – Subito dopo aver ringraziato i presenti Renzi si è rivolto ai suoi figli, “quando i papà e le mamme pensano anche ai figli degli altri il mondo è più giusto”, alla moglie Agnese e (“lei sa perché”), al ”manipolo di pazzi” rappresentati dai suoi collaboratori. Oggi qualche milione di italiani “vincendo lo stesso disgusto” è andato ai seggi ”per il giorno della proposta e per dire cosa vogliamo fare per l’Italia”. Lo ha detto Matteo Renzi sottolineando che questa è la risposta al Vaffaday, “la risposta di chi non vuole insultare e non fa liste di proscrizione”.

Dopo la sentenza della Consulta “qualche politico di lungo corso neocentrista ha gridato. Ma stasera, con il risultato delle primarie, quella bottiglia glie la abbiamo mandata di traverso”: cisì Renzi ribadendo che, “il bipolarismo è salvo”. ”Questa non è la fine della sinistra ma di un gruppo dirigente della sinistra. Stiamo cambiando i giocatori, non stiamo andando dall’ altra parte del campo”: così Renzi rassicura i sostenitori dal palco di Firenze dopo la vittoria.

Il Pd metterà tutto il proprio impegno per una legge elettorale che garantisca il bipolarismo, che tagli i costi della politica”: così Renzi parlando dal palco dell’Obihall.

”Basta con le correnti e cominciamo da quella renziana che da stasera è ufficialmente sciolta”. Così Matteo Renzi nel suo discorso della vittoria.

“Non serve avere una tessera di partito per avere buona idea. Non dobbiamo più vedere respingere chi sta fuori, come la gente respinta dai seggi in un. In un paese civile non può bastare l’iscrizione al sindacato per fare carriera. Il sindacato deve cambiare con noi”.

”Abbiamo avuto questi voti per scardinare un sistema. Non può bastare essere iscritto al club degli amici per amici per avere un ruolo, non sostituiremo un gruppo dirigente con un altro. Non c’e’ amicizia più grande di chi dice le cose in faccia”. Così Matteo Renzi nel discorso della vittoria a Firenze.

”Tocca a noi, ad una nuova generazione. E questa volta il cambiamento sarà vero”. Così Matteo Renzi dal palco di Firenze, definendosi il ”capitano” della squadra che da domani guiderà il Pd.

“Ragazzi, il meglio deve ancora venire” . Conclude così Matteo Renzi il suo discorso a Firenze dopo la vittoria delle primarie.

“Quando milioni di italiani vanno a votare non ci sono più alibi per nessuno”, ha detto Matteo Renzi, dal palco dell’Obihall di Firenze. “Abbiamo consapevolezza che non ci hanno dato solo 2 euro ma l’idea che si può credere nella cosa pubblica”.

Letta, con Renzi ora lavoro con spirito squadra - Con il nuovo segretario Matteo Renzi lavoreremo insieme con uno spirito di squadra che sarà fruttuoso, utile al paese ed al centrosinistra. Lo afferma il premier Enrico Letta. “Il Pd ha ancora una volta dimostrato la sua forza e la sua vitalita’, le primarie rimangono uno straordinario strumento di partecipazione, che oggi da’ forza alla nuova leadership del partito”, ha aggiunto Letta nel commentare l’andamento delle primarie Dem. “Una partecipazione cosi’ alta al voto e’ fondamentale per fare del Pd un argine contro il populismo crescente. Complimenti ai candidati che hanno condotto battaglie all’altezza della sfida. Sono sicuro che ognuno di loro spendera’ al meglio la legittimazione e il consenso ricevuti”: così il premier Enrico Letta nel commentare l’andamento dello scrutinio delle primarie Pd.

Silvio Berlusconi ha chiamato il neo segretario del Pd Matteo Renzi per complimentarsi della vittoria alle primarie. Lo riferiscono alcuni presenti alla cena a cui l’ex premier ha partecipato questa sera dopo la kermesse dei club “Forza Silvio”.Silvio Berlusconi ha chiamato il neo segretario del Pd Matteo Renzi per complimentarsi della vittoria alle primarie. Lo riferiscono alcuni presenti alla cena a cui l’ex premier ha partecipato questa sera dopo la kermesse dei club “Forza Silvio”.

Renzi il padroncino di Firenze, toglierà anche le mutande agli operai, ai lavoratori ai pensionati

Un operaio di Firenze

operaicontro.it

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Dove va il centrosinistra?»

Ultime notizie dell'autore «Operai contro-aslo»

6850