il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

L'esercito "più morale del mondo"... festeggia

L'esercito

(17 Settembre 2009) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Il Cairo, l’assedio costituzionale alle università

(11 Dicembre 2013)

cairass

Quattro dita, non forconi nella piazza universitaria egiziana.
Accade al Cairo e Giza dove si tenevano sit-in per ricordare l’assassinio di fine novembre degli studenti Mohamed Reda e Abdel-Ghany Mahmoud.
Assieme a migliaia di colleghi i due giovani protestavano contro la possibilità sancita dalla nuova Carta Costituzionale di considerare ogni riunione all’aperto, finanche un assembramento di persone, un pericolo per la nazione consentendo a polizia ed esercito ogni intervento.
E così spazzando la piazza, fermando, arrestando, uccidendo la coppia è rimasta sui selciati della Città Studi e di Al-Ahzar.

La repressione si reitera da giorni dopo che le proteste non si sono più fermate dalle settimane estive e molte migliaia di oppositori sono finiti in carcere.
Lunedì reparti antisommossa hanno nuovamente assediato gli universitari d’ingegneria fin dentro la facoltà.
Per occupare la cittadella ormai non servono permessi di rettori o magistrati, il ministro dell’Interno e lo stesso capo degli ‘uomini in nero’ possono decidere e operare. Lo stato d’assedio diventa permanente nell’Egitto salvato dal “golpe di Al-Sisi”.

Un comunicato della prestigiosa università islamica cairota sostiene che tutto è sotto controllo, gli esami della sessione invernale inizieranno a fine dicembre.
Eppure la protesta e i segni di rivolta crescono.
Occupare le facoltà comporta l’arresto prim’ancora della perdita dell’anno accademico però i giovani oppositori al governo paramilitare non scartano questa possibilità.

“Non è in gioco l’anno accademico, è in gioco la libertà della nazione” hanno scritto sui social network.
Scontri con lanci di gas e bottiglie incendiarie si sono protratti per l’intera giornata di martedì attorno agli edifici d’ingegneria, alle strutture annesse, laboratori e foresterie.
Per il fine settimana sono attese ulteriori azioni.
Gli “studenti contro il colpo” non temono galere.

11 dicembre 2013

Student protester killed in clashes at Cairo university

Cairo Uni student engineers begin sit-in over student killing

Enrico Campofreda

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Paese arabo»

Ultime notizie dell'autore «Enrico Campofreda»

7532