il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Nel "giardino di casa" degli USA

Nel giardino di casa degli USA

(5 Ottobre 2010) Enzo Apicella
Elezioni presidenziali 2010. Il Brasile si sposta a sinistra.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • E' USCITO IL NUMERO 100 DELLA RIVISTA PROSPETTIVA MARXISTA
    (21 Giugno 2021)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Imperialismo e guerra)

    COLOMBIA, STATO CONDANNATO PER OPERAZIONE MILITARE CONTRO CIVILI

    (30 Dicembre 2013)

    La Colombia è “internazionalmente responsabile” degli abusi commessi durante la famigerata operazione militare ‘Génesis’, condotta fra il 24 e il 27 febbraio 1997, non avendo rispettato “l’obbligo di garantire i diritti all’integrità personale” degli abitanti della regione di Cacarica, nel dipartimento del Chocó, costretti ad abbandonare le proprie case a causa della violenza dei paramilitari, appoggiati dall’esercito.

    Così ha stabilito la Corte interamericana dei diritti umani (Cidh), confermando che i ‘paras’ agirono di comune accordo con i soldati governativi con l’obiettivo dichiarato di catturare o uccidere guerriglieri delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (Farc).

    La Corte ha definito “atti crudeli, inumani e degradanti” gli abusi commessi contro i civili; violazioni “commesse da membri dei gruppi paramilitari” tuttavia “attribuibili allo Stato per la collaborazione che prestarono agenti della forza pubblica per facilitare le incursioni nelle comunità di Cacarica”.

    Nell’agosto 2012 la giustizia colombiana ha condannato a 25 anni di carcere il generale a riposo Rito Alejo del Río per l’assassinio di un civile: l’ex alto ufficiale continua a dichiararsi innocente, ma secondo testimonianze rilasciate da paramilitari catturati era ben conosciuto dagli ‘squadroni della morte’ di estrema destra quando nel 1997 ricopriva l’incarico di comandante della Brigada XVII dell’esercito.

    Al termine dell’operazione militare, furono inoltre centinaia di ‘campesinos’ obbligati a fuggire da Cacarica verso Turbo, dove le loro condizioni di vita “sono state caratterizzate dalla mancanza di assistenza da parte del governo, dal sovraffollamento, da minacce e violenze”.

    [FB]

    Misna

    Fonte

    Condividi questo articolo su Facebook

    Condividi

     

    Ultime notizie del dossier «Un'altra Colombia è possibile»

    Ultime notizie dell'autore «MISNA»

    10113