il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Thatcher

Thatcher

(9 Aprile 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Poste, una privatizzazione veloce e senza contrasti. La Cisl dice subito si

(22 Gennaio 2014)

posteunapriv

Privatizzazione per Poste italiane che entro 5-6 mesi potrebbe abbracciare un modello in cui c’è ancora il controllo pubblico una quota del 5% riservata ai dipendenti. Ieri il vice-ministro per lo Sviluppo Economico, Antonio Catricala', è stato in audizione presso la commissione Trasporti della Camera ed ha anticipato le linee di un provvedimento che potrebbe essere già discusso al prossimo Consiglio dei ministri. La quota che lo Stato affiderà al mercato potrebbe essere del 40% mentre il modello di partecipazione da parte dei dipendenti è ispirato a quello tedesco. "La privatizzazione - ha aggiunto Catricala' - fornira' una provvista di risorse utili per ridurre la nostra posizione debitoria, alimentando il fondo per l'ammortamento dei titoli di Stato, e sara' strumento di incentivo per una maggior efficienza e l'ampliamento dei servizi e dell'offerta che una grande azienda come Poste Italiane deve assicurare".

L'accelerazione portera' alla conclusione dell'operazione in 5-6 mesi, anche se nella maggioranza arrivano i primi distinguo con critiche e preoccupazioni espresse da Scelta Civica. Sul fronte delle privatizzazioni qualche indicazione c'e' anche su Ansaldo Breda e Ansaldo Sts, per le quali l'ad di Finmeccanica Alessandro Pansa ribadisce la necessita' di un "collocamento piu' adeguato" rispetto a quello attuale all'interno del gruppo di piazza Montegrappa. Nulla e' invece previsto per l'Enel, assicura l'Ad Fulvio Conti in una intervista televisiva.

La Commissione Attivita' produttive della Camera ha ascoltato in audizione Pansa, che ha spiegato le ragioni che spingono Finmeccanica a mettere sul mercato le due Ansaldo: Finmeccanica, ha spiegato, "si e' ritrovata a disporre di asset, in particolare nei settori dell'energia e dei trasporti, che non hanno una compatibilita' tecnologica ed una struttura dimensionale che consentano una capacita' di sviluppo adeguata e sufficiente all'interno gruppo". La necessita' e' dunque quella di trovare una nuova collocazione per le aziende del settore trasporti che "non hanno un futuro sostenibile all'interno del gruppo" e che "sono troppo piccole per competere da sole"

Il segretario generale Cisl Raffaele Bonanni giudica con favore l'ingresso dei privati in Poste che ''va nella direzione che auspichiamo'' ma chiede ''anche che la quota'' riservata a titolo gratuito ai dipendenti ''sia piu' elevata'' rispetto al 5% di cui parlano le indiscrezioni, ''deve essere almeno come in Gran Bretagna, dove si e' permesso ai lavoratori delle Poste di avere il 10% delle azioni''.

fabrizio salvatori - controlacrisi.org

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «No alle privatizzazioni»

Ultime notizie dell'autore «controlacrisi.org»

8855