il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Salvate la Sanità

Salvate la Sanità

(28 Novembre 2012) Enzo Apicella
Secondo Monti il sistema sanitario nazionale è a rischio se non si trovano nuove risorse

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

il lavoro rende “liberi”!!

(23 Gennaio 2014)

Da anni COBAS Sanità denuncia il degrado delle condizioni di lavoro nelle corsie ospedaliere dell’Asl 12 Veneziana.

In perfetta continuità, con la precedente gestione del D.G. Padoan, anche l’attuale dirigenza continua a rifiutare il confronto, negando i problemi dei lavoratori, attaccando diritti e tutele, espandendo una crociata intimidatoria e repressiva contro chi rileva il disagio lavorativo ed osa difendere la democrazia sindacale.

L’azienda continua nelle operazioni di pura immagine, con cantieri permanenti, appalti e consulenze a gogò, non fornendo affatto una chiara trasparenza dei suoi atti amministrativi!!!
Basta vedere le carenze dell’Albo on line delle Delibere, e tutti gli allegati delle stesse, che non vengono regolarmente pubblicati, come ad esempio quello riguardante l’approvazione del Bilancio d'esercizio.

COBAS Sanità vuole comprendere che fine ha fatto la RSU dell’Asl 12 Veneziana, al di là delle gravi carenze d’informazione ai lavoratori e delle irregolarità amministrative da noi rilevate nel corso delle elezioni del 5, 6 e 7 marzo 2012, vogliamo sapere CHI firma - e con quale mandato dei lavoratori - gli accordi con l’azienda, quali ad es. quello sul Nuovo Turno di Lavoro.

Vogliamo sapere CHI sono i Rappresentanti per la Sicurezza aziendali, DI CHE COSA SI SONO e DI CHE COSA SI STANNO OCCUPANDO, considerati i notevoli problemi di sicurezza nei presidi ospedalieri dell’Asl 12, e come mai non si sia mai provveduto, nel corso di tutti questi anni, alla loro elezione diretta da parte delle lavoratrici e dei lavoratori.

Questa Organizzazione Sindacale, infine, esprime grande preoccupazione riguardo alla recente delibera della Regione Veneto sui “Tempi di Erogazione Minuti di Assistenza”: nel “minutaggio” dei percorsi assistenziali rischieranno di saltare, infatti, tutte quelle procedure specifiche legate ai bisogni del singolo ammalato.

L’Ospedale sempre più “catena di montaggio” porterà le Asl, da un lato, ad assumere Infermieri ed Operatori Socio Sanitari a minor costo - con uno spaventoso scadimento del livello qualitativo delle prestazioni - e dall’altro, a scaricare sulle famiglie funzioni assistenziali per i propri familiari degenti.

COBAS Sanità Venezia

8992