il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Wikileaks

Wikileaks

(27 Luglio 2010) Enzo Apicella
Il sito internet Wikileaks pubblica novantaduemila documenti segreti sulla guerra in Afghanistan

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • E' uscito il n. 77 di "Alternativa di Classe"
    (23 Maggio 2019)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Imperialismo e guerra)

    GHANA. RIAPRE IL REX, CINEMA STORICO DI ACCRA

    (3 Febbraio 2014)

    ghanarex

    “Il Rex ha riaperto” dice alla MISNA Akosua Adoma Owusu, raccontando delle luci e del proiettore nuovo, delle sedie azzurre dell’arena all’aperto e del cielo stellato. Accra ha di nuovo il suo cinema storico. Anche grazie a questa regista americano-ghanese di 29 anni, applaudita e premiata ad alcuni dei principali festival internazionali.

    Ormai da mesi, il Rex serviva solo per i culti domenicali della comunità evangelica. Colpa anche delle produzioni dvd di “Gollywood”, come la rivista Africa Report ha ribattezzato la vibrante industria dell’home video “made in Ghana”. Owusu, però, ha cominciato a contattare gli amici. E dopo dopo aver mostrato le sue opere alla Berlinale ed essere entrata nella collezione del Whitney Museum di New York ha organizzato una raccolta fondi online. Con lo slogan “Damn the Man, Save the Rex”, ha messo insieme quasi 9000 dollari, una cifra sufficiente per avviare il restauro del cinema e organizzare la serata inaugurale. “C’erano 350 persone, è stata una festa” racconta la regista. In cartellone c’era Kwaku Ananse, il cortometraggio premiato agli African Movie Academy Awards 2013. “Voglio trasformare il Rex – dice ora Owusu – in uno spazio creativo dove la nuova generazione di registi africani possa mostrare i propri film”.

    Ad Accra di cinema ce n’è solo un altro, il Silverbird, inaugurato nel 2008 in un centro commerciale. Quasi sempre in programma ci sono blockbuster americani o produzioni indiane. Nonostante in fatto di cinema il Ghana qualcosa abbia detto. Un ruolo propulsivo ha avuto la Ghana Film Industry Corporation (Gfic), società di Stato voluta negli anni ’60 del secolo scorso dal primo presidente Kwame Nkrumah. Anche grazie a quell’impegno sono nati capolavori come Love Brewed in the African Pot (1980) di Kwah Ansah e Kukurantumi (1984) di Kong Ampaw. Poi ci sono state le privatizzazioni e il boom delle produzioni in dvd, seconde in Africa solo a quelle nigeriane. Owusu, però, è convinta: “La riapertura del Rex può segnare un nuovo inizio”.

    [VG]

    Misna

    Fonte

    Condividi questo articolo su Facebook

    Condividi

     

    Ultime notizie del dossier «Scenari africani»

    Ultime notizie dell'autore «MISNA»

    10489