il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Decreto "salva - Italia"

Decreto

(6 Dicembre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

Roma, 6 febbraio: lavoratori Farmacap in assemblea-presidio a viale Manzoni

(4 Febbraio 2014)

Comunicato radio stampa – per pubblicazione, divulgazione, diffusione sui mezzi di comunicazione – invito a partecipare a incontro con stampa e lavoratrici e lavoratori della FARMACAP, IN ASSEMBLEA PRESIDIO IL 6 FEBBRAIO 2014 A VIALE MANZONI 16 PRESSO ASSESSORATO POLITICHE E SOSTEGNO SOCIALE, DALLE 9 ALLE 13.

Le lavoratrici e i lavoratori dell’Azienda Speciale Comunale FARMACAP, in stato di agitazione sindacale, promuovono una nuova iniziativa per tutelare CONDIZIONI DIGNITOSE DI LAVORO E IL RIPRISTINO EFFICACE DI TUTTI I SERVIZI DEL SETTORE SOCIALE (che l’Azienda ha comunicato di voler “sospendere” per carenza di fondi dal 1° febbraio) e per CHIEDERE A COMUNE DI ROMA CAPITALE E ISTITUZIONI:

- Un efficace intervento per la garanzia dei servizi al pubblico nel settore sociale e loro effettivo ripristino, per la garanzia di sufficienti finanziamenti e investimenti da parte di Roma Capitale (l’Assessorato riesce a garantire la copertura solo fino al 28 febbraio 2014), per ottenere il rilancio dell’Azienda speciale comunale Farmacap, la sua unitarietà di intervento (farmacie comunali, settore sociale per la terza età, asili nido) ed evitare il tentativo dello “spacchettamento” delle attività, proseguendo la natura pubblica delle stesse;

- Una piena ed efficace garanzia occupazionale, salariale e normativa per tutto il personale della Farmacap dei vari servizi e settori attuali;

- Il contrasto a politiche e misure finalizzate allo “spacchettamento” dell’Azienda e al mantenimento di 4 diversi regimi contrattuali (a parità di mansioni e lavoro), per ottenere un chiaro orientamento di Roma Capitale, alla luce delle dichiarazioni della Direzione di Farmacap di Gennaio del 2014.

Le lavoratrici e i lavoratori, sostenuti dalle rappresentanze sindacali interne, dopo aver verificato l’insufficienza del percorso fatto negli incontri con la Direzione Generale e il Presidente attuale del CdA, RIPRENDONO LE MOBILITAZIONI A PARTIRE DALL’ASSEMBLEA PRESIDIO DEL 6 FEBBRAIO, con la sollecitazione dell’Ente “proprietario” e titolare di servizi e attività, il Comune di Roma Capitale, ad attivarsi a livello di Giunta, Assessorati competenti e di Assemblea Capitolina, per la soluzione delle varie problematiche, che riguardano sia chi lavora nell’Azienda che la cittadinanza e gli utenti, per riavviare un percorso costruttivo e partecipato, promesso dalle Istituzioni comunali a ottobre scorso e non più proseguito. Per questo, il 6 febbraio dalle 9 alle 13, faranno questa iniziativa con invito anche a consiglieri capitolini, mezzi di informazione e stampa per un incontro con lavoratrici e lavoratori durante l’assemblea presidio.

Si auspica che almeno in via interlocutoria e in attesa di convocazioni ufficiali di tutte le parti interessate (sindacati, direzione generale azienda, consiglieri comunali, dirigenti del dipartimento e assessorati), vi sia la disponibilità per un colloquio con la delegazione di lavoratori e lavoratrici, con l’Assessorato e la Commissione Consiliare competente, durante la mattinata del 6 febbraio, per illustrare e aggiornare direttamente sulla situazione dal punto di vista di chi lavora ed eroga quotidianamente, anche in condizioni di difficoltà e disagio, i servizi pubblici alla Farmacap.

La rappresentanza sindacale interna Usi, si sta collegando inoltre con altre situazioni delle società “in house” e partecipate comunali (Zètema, Risorse per Roma, Roma Multiservizi, AMA, Atac…) per un incontro a livello cittadino di natura autorganizzata e indipendente che si sta preparando per la fine di febbraio, che faccia il punto e promuova iniziative di mobilitazione su punti di piattaforma comune, anche per gli effetti della “spending review” e le trasformazioni societarie che sta discutendo Roma Capitale, alla luce di tagli e ridimensionamenti negli investimenti imposti da direttive del M.E.F. (Ministero dell’Economia e Finanze) a Enti Locali, Regioni e P. Amm.ni.

UNIONE SINDACALE ITALIANA, Segreteria provinciale e RSA/Rls USI - Azienda Speciale Comunale FARMACAP, Coordinamento aziende della “Holding Campidoglio” - aziende partecipate e terzo settore

6406