il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Napolitano a Tel Aviv

Napolitano a Tel Aviv

(16 Maggio 2011) Enzo Apicella
Napolitano a Tel Aviv il giorno della Nabka

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

IRAQ, LEADER SCIITA AL SADR ANNUNCIA RITIRO DALLA VITA POLITICA

(17 Febbraio 2014)

alsadrannun

A due mesi dalle elezioni parlamentari, il leader sciita Moqtada la Sadr, a capo della milizia dell’Esercito del Mahdi, ha annunciato il suo ritiro dalla vita politica. In un comunicato diffuso qualche ora fa al Sadr ha dichiarato che non si candiderà a incarichi di governo né a far eleggere gli esponenti del suo movimento in parlamento. Salito agli onori delle cronache in seguito all’invasione americana in Iraq, il religioso quarantenne ha guidato una delle milizie coinvolte negli scontri e nelle violenze settarie che piegarono il paese tra il 2004 e il 2007.

Dopo aver combattuto la presenza americana in Iraq, al Sadr ha guidato i suoi uomini contro l’esercito iracheno comandato dal primo ministro Nuri al Maliki, prima di annunciare la resa e la smobilitazione. Figura estremamente controversa dell’Iraq del dopo Saddam Hussein – il cui regime uccise suo padre e suo nonno – al Sadr e la sua milizia sono accusati di aver torturato migliaia di sunniti dal 2006.

In seguito al Sadr raggiunse un’intesa con l’attuale premier e lo aiutò ad assicurarsi un secondo mandato nel 2010. Il suo gruppo fu pian piano integrato nel nuovo governo ottenendo posti ministeriali e di rappresentanza. I sadristi hanno attualmente 40 dei 325 seggi in parlamento e detengono sei posti nel governo.

Le elezioni politiche di aprile, in un clima di rinnovata violenza e segnato dalla rivolta dei sunniti nella provincia occidentale di al Anbar sono considerate un appuntamento decisivo per il governo di al Maliki, che tenta di farsi rieleggere per un terzo mandato. Gli iracheni saranno chiamati a votare per le prima volta dopo il ritiro degli Stati Uniti.

[AdL]

Misna

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Paese arabo»

Ultime notizie dell'autore «MISNA»

8968