il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Victory

Victory

(8 Ottobre 2012) Enzo Apicella
Sequestrato dalla magistratura il MUOS per violazione delle leggi sull'ambiente.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

CON LA SPARTIZIONE DELL'UCRAINA
AVANZA LA TERZA GUERRA MONDIALE!

(4 Marzo 2014)

Sullo sfondo della crisi economica internazionale del capitalismo, a distanza di alcuni mesi da un analogo braccio di ferro sulla Siria, le potenze imperialiste stanno nuovamente trascinando l'umanità verso il baratro della guerra mondiale, questa volta rispetto all'Ucraina.

Questo paese è da oramai più di un decennio al centro di una contesa tra il blocco della Nato e dell'Ue da una parte e dalla Russia dall'altra. Con la presa del potere, lo scorso 22 febbraio, delle forze golpiste sostenute dalle potenze atlantiche, si è aperta una fase di scontro sempre più forte con la Russia, che oggi di fatto ha preso sotto il suo controllo la penisola di Crimea, dove ha sede una base militare navale russa da sempre strategica per il Mediterraneo.

Il fine della politica statunitense ed europea sull'Ucraina è infatti proprio quello di accerchiare la Russia dal punto di vista politico, militare ed economico – specialmente per quel che riguarda i corridoi energetici verso l'Ovest.

La Russia, dal canto suo, intende difendere il proprio “giardino di casa” dalle ingerenze dei rivali imperialisti, ammantando l'intervento come difesa delle popolazioni russofone, le quali si stanno mobilitando contro il governo golpista, in mano a forze nazionaliste e fasciste fautrici dell'odio antirusso.

Le forze comuniste ed internazionaliste devono mobilitarsi contro questo nuovo passo verso il baratro della terza guerra mondiale tra potenze imperialiste. Il conflitto sull'Ucraina è condotto dagli stessi predoni responsabili della rapina sociale e ambientale ai danni dei popoli di tutto il mondo.

Bisogna mobilitarsi con ogni mezzo necessario e in ogni forma possibile contro la guerra imperialista, denunciando il ruolo dell'imperialismo italiano come parte del blocco Nato, combattendo l'intossicazione ideologica dei mass media che stanno conducendo una martellante propaganda a favore dell'espansionismo di Usa e Ue, opponendosi all'economia di guerra che taglia i servizi sociali a favore delle spese belliche e lottando contro le servitù militari che occupano la nostra terra, prendendo esempio dalla mobilitazione popolare contro il Muos a Niscemi (Sicilia).


MOBILITARSI CON OGNI MEZZO NECESSARIO

E IN OGNI FORMA POSSIBILE

CONTRO LA GUERRA IMPERIALISTA!

MORTE ALL'IMPERIALISMO, LIBERTA' AI POPOLI!

Collettivo Tazebao – per la propaganda comunista

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Ucraina: un paese conteso»

8052