il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

NO MUOS

NO MUOS

(10 Agosto 2013) Enzo Apicella
Un centinaio di manifestanti no-Muos è riuscito a sfondare la recinzione e ad entrare nella base militare americana di Niscemi, in Sicilia.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Il saccheggio del territorio)

Vicenza: basta costruire, recuperiamo lo sfitto! Domani alle 17.00 presidio fuori i cancelli del cantiere Incos

(5 Marzo 2014)

incovaria

Il sindaco Achille Variati

Domani, 6 marzo, a partire dalle 17.00 abbiamo organizzato un presidio e un volantinaggio nei pressi del cantiere avviato da Incos per la costruzione di un supermercato tra via Fermi e via Palestrina.

Negli ultimi anni l’Amministrazione Variati ha amato sempre di più il cemento: ha autorizzato la costruzione del 14° supermercato nel raggio di 1 km e si prepara a dare il via libera alla realizzazione di 2 immensi capannoni commerciali da 8.000 metri quadrati ciascuno, come se non bastassero i 13 supermercati già presenti.

Il tutto ai Pomari, un quartiere popolare densamente abitato a cui la giunta Hüllweck nel 2003 aveva scippato il Parco natura urbana già previsto negli anni ’90. Oggi siamo determinati a riconquistare quel polmone verde in una città dall’aria sempre più irrespirabile, dove si continua a costruire nonostante vi siano migliaia di locali sfitti e abbandonati. Per questo costruire ancora non è necessario!

Inoltre, ci spiace dover constatare ancora una volta che le nostre richieste non vengono prese in considerazione da parte del Comune: quando l’Assessore Zanetti dichiara che questa Amministrazione intende “trattare le tematiche edilizie e urbanistiche con la maggior trasparenza e partecipazione possibili” noi ci sentiamo presi in giro.
Nelle scorse settimane, infatti, abbiamo contattato diverse volte gli uffici degli Assessori Dalla Pozza e Zanetti chiedendo un aggiornamento sulla questione Pomari, in particolare sulla stesura del regolamento relativo alla legge regionale 50/12, ma ad oggi non è arrivata nessuna risposta. Constatiamo che le parole pronunciate dagli Assessori durante l'incontro di dicembre sono state disattese, a questo punto ci auguriamo che i margini per il dialogo non continuino a stringersi per scelta dell’Amministrazione.
Ribadiamo la necessità di un incontro urgente con gli Assessori per chiarire le questioni in sospeso e per capire se ci sia ancora spazio per una trattativa, nel caso non arrivi una risposta non resteremo di certo inermi nei confronti dell'Amministrazione Comunale.


Vicenza, 5 marzo 2014

COMITATO POMARI

6837