il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Bell'Italia amate sponde

Bell'Italia amate sponde

(16 Maggio 2009) Enzo Apicella
L'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ha reiterato al ministro dell’Interno, Roberto Maroni, la richiesta di porre fine alla prassi del respingimento di migranti dalla Libia.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(La tolleranza zero)

Vietato dare da mangiare ai senzatetto. L’ultima trovata di Tosi

(24 Aprile 2014)

tosivietato

Nei bioparchi siamo abituati a vedere i cartelli con scritto: “Vietato dare da mangiare agli animali”. Ma non ci era mai capitato di imbatterci nel divieto di portare cibo ed acqua a persone che vivono in strada.

E’ l’ultima trovata del sindaco di Verona Flavio Tosi, che non smette mai di stupire! Da ieri infatti è in vigore un'ordinanza che vieta la distribuzione di alimenti e bevande in alcune "aree di pregio" della città. Le violazioni per chi offre cibo ai clochard sono punite con una sanzione compresa tra un minimo di 25 ed un massimo di 500 euro. Secondo il sindaco il centro della città era diventato “zona di bivacco permanente di numerose persone senza fissa dimora, alcune note alle forze dell’ordine e già colpite da provvedimenti di espulsione dal territorio nazionale. Nella zona – ha aggiunto – è quindi aumentato in modo preoccupante il degrado urbano”.

Un’osservazione lecita, un fenomeno a cui il Comune avrebbe potuto ovviare con una politica di assistenza e recupero, invece il sindaco ha pensato bene prima di togliere tutti i braccioli alle panchine della città, in modo da renderle scomode per chi vi volesse dormire, e poi di “affamare” i senza tetto. Una sorta di selezione naturale dovrebbe quindi liberare le vie del centro da presenze sgradite. La povertà, la sofferenza, il disagio ci sono ma l’importante è che non si vedano, che non infastidiscano i turisti venuti a visitare la città dei Montecchi e Capuleti.

Sbigottite le associazioni di volontariato che offrono un’assistenza importante, soprattutto nei mesi invernali, ai senzatetto e che ora rischiano di essere multati per un gesto di pura umanità o di carità cristiana. Immediata la replica della 'Ronda della Carità':«Il provvedimento di divieto è caduto a ciel sereno, non ce lo aspettavamo. Io lo rispetto, ma in ogni caso, tutti gli anni a fine maggio in occasione delle Opere all'Arena ci spostiamo dalle piazze del centro storico al lungargine Rubele e invitiamo i nostri assistiti a venire li'. Quest'anno siamo stati invitati a farlo in anticipo per una mostra importante a Palazzo della Ragione, e cosi' abbiamo fatto''. Spiega Marzo Tezza, presidente della onlus, che chiede un incontro al sindaco per discutere la questione.

V.V. - DirittiDistorti

5704