il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

TAV

TAV

(31 Gennaio 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Il saccheggio del territorio)

25 aprile di lotta e rivendicazione in Città Vecchia Taranto

(24 Aprile 2014)

In occasione dell'anniversario della liberazione dell'Italia dal regime Nazi/Fascista passeggeremo tra i vicoli per ricordare coloro che lottarono nella nostra città e non per la libertà; per ricordare che la lotta di liberazione non fu solo lotta contro la dittatura e l’invasore tedesco ma anche una lotta di classe che rivendicava eguaglianza, partecipazione e parità. Libertà, purtroppo, ancora “lontane” quando si vive in un territorio occupato dalla marina militare e dove l'industria uccide un’intera popolazione che vive su un territorio contaminato ed inquinato. Disoccupazione e degrado sono le uniche prospettive attuali in una Taranto, città di massoni e servizi segreti, degli imbrogli e dell'ingiustizia, sempre più sconvolta dalle "infami decisioni dei politici" (vecchi e nuovi) al potere e all'opposizione.
Lo stesso abbandono politico che ha causato e continua a causare crolli e devastazione nella città vecchia. Un'occasione, quella del 25 aprile, per denunciare e rimarcare il degrado e lo svuotamento premeditato del quartiere al fine di speculare, insieme ai privati di turno, su patrimoni immobiliari svenduti e sul mar piccolo che lentamente muore sotto gli occhi di tutti e tutte. Un momento per ribadire che le decisioni sulla città vecchia devono essere prese da chi la vive e che qualsiasi progetto o piano regolatore, non ha senso senza la considerazione e la partecipazione degli abitanti dell’isola.
Una giornata per proporre alternative alla speculazione sul nostro patrimonio architettonico come quella concreta dell'autorecupero che ne eviterebbe la svendita e, di conseguenza, rilancerebbe l'occupazione sul nostro territorio. La speculazione permette ai pochi di arricchirsi, di contro, l’autorecupero popolare permette di ridisegnare, socialmente ed economicamente, un territorio a misura di comunità: recuperare strutture, come la Biblioteca popolare, e spazi che diano risposta all’emergenza abitativa sarebbero fonti di ripopolamento dell’isola vs i tanti vicoli chiusi e stabili murati.

CONTRO I CROLLI E L'ABBANDONO! CONTRO LA SVENDITA DEL NOSTRO PATRIMONIO! IN DIFESA DELLE DECISIONI DEGLI ABITANTI DELL'ISOLA! CONTRO LA MARINA MILITARE NEI NOSTRI MARI!

PROGRAMMA DELLA GIORNATA
Ore 10:00 – CONCENTRAMENTO PER PARTENZA CORTEO Scesa Vasto (mercato Via di Mezzo - Pittaggio Turripenne)
Ore 14:00 – PRANZO POPOLARE Comitato di Quartiere Città Vecchia (Arco Paisiello,18)
Ore 18:00 – MOSTRE FOTOGRAFICHE, VIDEO, BANCHETTI INFORMATIVI SULL'ANTIFASCISMO E SULLA RIGENERAZIONE URBANA, DJ SET Biblioteca popolare casa occupata via garibaldi 210

INVITIAMO TUTTI E TUTTE A QUESTA GIORNATA DI LOTTA. NO AL PICCONE SPECULATORE, SI ALL’AUTORECUPERO POPOLARE!

Comitato di Quartiere Città Vecchia – Casa Occupata via garibaldi 210

6313