il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Ercole

Ercole

(17 Giugno 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Nessun voto all’Unione Europea delle banche e dei padroni!

L’astensione di massa è la risposta più giusta!

(10 Maggio 2014)

astmassa

Napolitano e Renzi, il regista dei governi senza mandato popolare e il neoliberista d’assalto collocato a Palazzo Chigi dall’oligarchia, sono preoccupati per l’astensionismo nelle prossime elezioni europee del 25 maggio.
Non temono il populista Movimento 5 Stelle, nè la lista Tsipras spacciatrice di illusioni.
Paventano invece la crescita dell’astensione popolare come gesto di rifiuto dell’UE e delle sue politiche di austerità e di guerra, del Fiscal compact e delle direttive antioperaie, dei vecchi e corrotti partiti borghesi.
Hanno paura che la protesta operaia e popolare si esprima nelle elezioni
europee del 25 maggio 2014 con il non-voto di massa, che definiscono la “risposta più sbagliata”.
Per noi comunisti invece l’astensione attiva e consapevole è nelle condizioni concrete la risposta più giusta, la scelta più valida per inceppare l’euro-macchina da guerra contro le conquiste sociali, i diritti e le libertà
democratiche, i servizi pubblici.
L’astensione toglierebbe legittimità all’UE e alle sue istituzioni antipopolari, strapperebbe la maschera agli euro-politicanti, acuendo la loro crisi.
Non diamo alcun credito all’UE dell’austerità e della reazione politica, della criminalizzazione della protesta sociale, a un parlamento europeo inutile e costoso, foglia di fico della dittatura dei monopoli finanziari.
Rigettiamo queste elezioni che sono ad immagine della costruzione europea: una caricatura della democrazia, un inganno mostruoso ai danni dei lavoratori e dei popoli.
Neghiamo ogni consenso all’UE, che è uno strumento del grande capitale, un accordo fra briganti imperialisti di carattere neoliberista, reazionario e guerrafondaio.
Respingiamo i richiami al “voto utile” delle sirene opportuniste e riformiste:
quello che è utile per loro non lo è per gli sfruttati.
Nessun voto all’UE antidemocratica, antisociale e militarista! Manifestiamo in questo modo la nostra ribellione e opposizione di classe e rivoluzionaria ai diktat e alle politiche criminali della UE!
Fuori l’Italia dall'UE, dall’euro e dalla NATO!
Abbasso l’UE imperialista, viva la solidarietà tra i lavoratori e i popoli che lottano e resistono all’offensiva imperialista! Rafforziamo la lotta, l’unità e l’organizzazione di classe! Avanti per il Partito comunista del proletariato d’Italia!

10 maggio 2014 Piattaforma Comunista


Vi invitiamo a leggere:
Appello per il boicottaggio delle elezioni europee 2014 diffuso dal CONUML
https://lists.riseup.net/www/d_read/piattaforma_comunista/Conuml/BOICOTTIAMO_LE_ELEZIONI_EUROPEE_2014.pdf

Dichiarazione della Conferenza regionale di Partiti e Organizzazioni Marxisti-
Leninisti
https://lists.riseup.net/www/d_read/piattaforma_comunista/CIPOML/Dichiarazione_UE_2014.pdf

Piattaforma Comunista

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «il polo imperialista europeo alla prova del voto»

Ultime notizie dell'autore «Piattaforma Comunista»

6062