il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Berlusconi bombarda

Berlusconi bombarda

(26 Aprile 2011) Enzo Apicella
Dopo aver escluso l'impiego di aerei italiani bombardare la Libia, Berlusconi promette ad Obama l'esatto contrario

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

Bologna, 13-14 maggio: mobilitazione dei lavoratori a Palazzo Paleotti

(13 Maggio 2014)

La mobilitazione dei lavoratori in appalto dipendenti di Coopservice, cominciata sin dal marzo scorso continua.
La lotta di Flaica CUB ha obbligato CGIL e CISL a prendere l'iniziativa: quello che questi sindacati hanno portato a casa, però, non è stato un vero aumento retributivo, ma soltanto una indennità di presenza fino al 31 dicembre 2015, che può essere disdetta dal datore in ogni momento. Nessuna vera garanzia!
In questo frangente, il Rettore continua a emanare comunicati stampa, ma ai dipendenti in questione continua a negarsi.

La lotta quindi continua con le mobiliazioni in corso oggi e domani. Qui sotto trovate il volantino sindacale

cu1314

Bologna, oggi i lavoratori di Coopservice sono ancora una volta in sciopero!

Malgrado le reiterate richieste di incontro da parte del sindacato Flaica e dei lavoratori in lotta il rettore ad oggi non risponde. Prima erano i picchetti, secondo il rettore, a impedire gli incontri. Ma anche senza picchetti.... Nessuna risposta!

Perché i picchetti?
Nel Marzo 2014 il Rettore dichiara alla stampa di non sapere nulla del taglio di 500 euro agli stipendi dei lavoratori di Palazzo Paleotti!
Dagli ultimi giorni di ottobre del 2013 Flaica CUB ha iniziato ad interessarsi all'appalto di Palazzo Paleotti dopo che alcuni lavoratori, non fidandosi più di CGIL e CISL hanno capito che qualcosa di grave stava capitando.
Il 26 Ottobre Flaica CUB chiede un incontro al Rettore e al Direttore Generale. L'incontro viene fissato per il 22 Novembre e si aggiorna al 4 Dicembre. Nulla di fatto! Agli incontri sono presenti, oltre ad alcuni dirigenti, il dottor Colpani e il professor Gatta, quest'ultimo in vece del Rettore.
Dopo l'arrivo delle buste paga, il 17 Dicembre, Flaica CUB chiede un ulteriore incontro, ma questa volta i lavoratori vogliono parlare direttamente con il Rettore visto che il delegato del Rettore, negli altri incontri non aveva detto assolutamente nulla.
La risposta del Rettore, dopo aver avuto le buste paga in mano è stata quella che si può leggere nella mail allegata: “ritengo che l'interlocutore per questa vicenda debba essere il Direttore Generale. Non posso tuttavia esimermi dal rilevare che, poco dopo avere scritto e telefonato alla mia segreteria per un incontro - e ancor prima di ricevere una mia risposta - lei abbia affidato ad un comunicato stampa affermazioni inesatte e poco gradevoli nei miei confronti”.
Nel frattempo dai dirigenti il solito refrain: dobbiamo attenerci alla legge e comprare in Consip e Intercenter (centrali di appalto)! Ma com'è che negli ultimi mesi del 2013 lo stesso ateneo di Bologna ha bandito un appalto diretto di portierato per le sedi di Cesena?
Cosa dovevano fare i lavoratori per avere delle risposte? Dopo aver ricevuto paghe da fame per 6 mesi, mentre tutti sapevano e tacevano, non potevano far altro che rendersi visibili!
Nelle buste paga dei dipendenti Coopservice, la trattenuta per lo sciopero del 31 Marzo è stata di 34 euro lordi.... ecco cosa vale una giornata di lavoro a Palazzo Paleotti dopo gli integrativi di cui il rettore si vanta!

La soluzione c'è!
Ora la soluzione è alla portata del rettore... gli sono stati inviati molti documenti che dimostrano che è possibile bandire la gara d'appalto, che è possibile tutelare i posti di lavoro, le retribuzioni e le professionalità!
Il rettore continua a tacere mentre i lavoratori di Palazzo Paleotti hanno ottenuto una piccola integrazione stipendiale, insufficiente, e mentre si avvicina la data di scadenza dell'appalto
portinerie. Coopservice intanto continua a precarizzare i lavoratori con contratti a 4 mesi, e applica il ccnl Servizi fiduciari (2,80 euro nette senza integarzioni) anche ai lavoratori delle portinerie!
Non si comprende il perché Dionigi non decida di bandire una gara direttamente per le professionalità che servono all'ateneo (assistenza tecnica, supporto alla didattica, presidio aule, assistenza bibliografica e assistenza informatica). Ma se queste professionalità non sono presenti né in Consip né in Intercenter perché il Rettore continua ad acquistare proprio lì? Perché c'è Coopservice? Qualche dubbio su tutta questa faccenda ce l'abbiamo!
Le lotte continueranno perché i lavoratori sono pienamente consapevoli che le soluzioni sono a portata di mano! Basta solo che il Rettore le voglia agire!

Flaica CUB Federazione Bologna

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Notizie sullo stesso argomento

Ultime notizie del dossier «Flessibili, precari, esternalizzati»

Ultime notizie dell'autore «Confederazione Unitaria di Base»

5208