il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Moody's vivendi

Moody's vivendi

(18 Maggio 2010) Enzo Apicella
Dopo la guerra finanziaria guidata dall'agenzia di rating Moody's, in Grecia ha inizio il massacro di salari e pensioni

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Getronics: Una lavoratrice, da 9 mesi senza lavoro, adesso "scompare" dall'organico aziendale

Un altro grave caso di vessazione contro una lavoratrice della Getronics di Napoli

(17 Febbraio 2005)

(Nino Stella) – Una lavoratrice napoletana della Getronics sta subendo delle gravissime vessazioni che richiedono un immediato intervento della magistratura penale. Dal 18 Maggio del 2004 è senza lavoro, senza scrivania, telefono e computer. Costretta a trascorrere la sua “giornata lavorativa” dalle 8,30 alle 17,30 su una sedia di fortuna(Solo da una settimana gli hanno una “scrivania” ed un “telefono” e adesso vi spieghiamo il perché). Da tempo è stata rimossa dalle funzioni di impiegata amministrativa. Il suo lavoro è stato “distribuito” ad altri colleghi. Ha subito provvedimenti disciplinari, minacce verbali e fisiche da parte di alcuni “capetti” aziendali per farla accettare un “help desk telefonico” una sorta di call center con turni dalle 8 alle 22 (Sabato, Domenica e festivi compresi). Si trova in un grave stato di depressione e di ansia ed è in cura presso un Asl che si occupa di disadattamento lavorativo.Ha presentato esposti alla Procura della Repubblica, ai carabinieri, all’ispettorato del lavoro, all’unità operativa medicina del lavoro dell’Asl. Sulla sua vicenda sono state presentate delle interrogazioni parlamentari. Il Medico Competente(oggi così si chiama l’ex medico di fabbrica) pur essendo informato della sua situazione si è limitato a farle svolgere una visita obbligatoria per videoterminalista per renderla “idonea” all’Help Desk Telefonico. Un Medico Competente, che, venuto a conoscenza delle condizioni di salute e lavorative, doveva redigere un referto, avvisare immediatamente le autorità giudiziaria e denunciare obbligatoriamente il “disadattamento lavorativo” all’Inail e all’Ispettorato del Lavoro. Cosa che non ha fatto. La settimana scorsa la lavoratrice ha scoperto di essere diventata un “fantasma”. L’azienda aveva diffuso via email una disposizione organizzativa con tanto di planimetria stabilendo postazioni, scrivanie, telefoni, computer e elenco dell’organico aziendale. Nelle disposizioni aziendali, la lavoratrice è “scomparsa”. Non esisteva. Un modo per farle capire “per noi non esisti”. Un’ulteriore vessazione. La coraggiosa lavoratrice stava telefonando i carabinieri e come un miracolo è ricomparsa nell’organico aziendale, e, non solo. Adesso gli hanno dato una scrivania ed un telefono! Dopo 9 mesi… Almeno non passa la giornata sulla sedia di fortuna… Grande la Getronics. In nome del “Codice Etico Aziendale”. A questo punto ci chiediamo: La Magistratura napoletana quando attiverà dei controlli e azioni penali esemplari contro i responsabili aziendali, compreso il medico competente, della Getronics?. Sembra che le disposizioni organizzative siano state date da Eugenio Gervasio dell’Ufficio Personale(sempre lui!!), l’ex sindacalista della Fim Cisl, lo stesso “manager delle risorse umane” che licenziò una disabile a Potenza, che ha perseguitato un altro lavoratore disabile, che si è reso protagonista di provvedimenti disciplinari nei confronti di alcuni lavoratori napoletani dipendenti della multinazionale olandese.. E’ una coincidenza? Oppure, questo “manager” svolge in maniera funzionale questo ruolo?

Nino Stella

4665