il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Atene. Ordine pubblico

Atene. Ordine pubblico

(4 Maggio 2010) Enzo Apicella
Grecia. Il Fondo Monetario Internazionale si scontra con la resistenza popolare

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

FORUM P.A.: BLITZ USB ALL’INAUGURAZIONE COL MINISTRO MADIA

19 GIUGNO SCIOPERO GENERALE DEI LAVORATORI PUBBLICI

(27 Maggio 2014)

forumblitz

Una trentina fra delegati e lavoratori della USB Pubblico Impiego hanno interrotto questa mattina a Roma l’intervento del Ministro Maria Anna Madia all’inaugurazione del “Forum P.A.” per contestare l’annunciata riforma del settore pubblico.

I manifestanti hanno srotolato uno striscione con la scritta: “Contratti, assunzioni, servizi. 19 Giugno sciopero generale Pubblico Impiego”, distribuendo un comunicato con le ragioni della protesta insieme all’ormai famoso “Renzino” da 80 euro, che verrà percepito in misura diversa solo da 10/15% dei lavoratori pubblici.

“In questo modo abbiamo inteso rispondere alla domanda al centro del convegno presieduto dal ministro Madia, “Quale P.A. per un’Italia più semplice e più giusta?” - spiega Daniela Mencarelli, dell’Esecutivo nazionale USB Pubblico Impiego.

“Noi vogliamo una pubblica amministrazione che offra ai cittadini servizi sempre più qualificati e non sia asservita alle imprese - prosegue la dirigente sindacale - invece la riforma annunciata da Renzi e Madia non si preoccupa affatto far funzionare meglio la P.A. e, in continuità con i tagli allo Stato Sociale e con l’attacco ai diritti dei lavoratori attuata dai precedenti governi, prevede l’arretramento dello Stato dai territori, il demansionamento dei lavoratori e il potenziamento della mobilità coatta, mentre non ci sono proposte di recupero dei servizi soppressi o esternalizzati”.

“Rivendichiamo il diritto dei lavoratori pubblici ad avere il rinnovo del contratto – afferma Mencarelli – e quello dei 250.000 precari ad essere stabilizzati. Lo Stato torni ad essere promotore di buona occupazione, investendo sulla messa in sicurezza del territorio e sulla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale”.

“Su queste rivendicazioni abbiamo proclamato lo sciopero generale il prossimo 19 giugno. Uno sciopero che interesserà non solo i lavoratori pubblici – precisa Mencarelli - ma anche tutti quei dipendenti di aziende private che operano nel settore pubblico, fornendo direttamente o indirettamente servizi alla cittadinanza”.

“A chi ci dice che non ci sono risorse economiche – avverte la sindacalista - indichiamo i 160 miliardi annui di evasione fiscale e i 60 miliardi di costo della corruzione. Si vadano a recuperare quelle risorse, assumendo personale in misura adeguata ad attuare una vera lotta all’evasione fiscale e contributiva e alla corruzione pubblica”, conclude Mencarelli.


Roma, 27 maggio 2014

USB Pubblico Impiego

7832