il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Il nuovo che torna

Il nuovo che torna

(30 Agosto 2010) Enzo Apicella
Il segretario del PD Bersani propone un "nuovo Ulivo".

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

PIUSS PISA, OVVERO L’ESTETICA AUTORITARIA DELLE CLASSI DOMINANTI

Contro la rimozione dei totem dell’associazionismo dal centro storico.

(4 Agosto 2014)

piussfilipp

Marco Filippeschi

La decisione di togliere d’imperio i totem informativi dell’associazionismo di base dal centro storico di Pisa, a partire da quelli del circolo agorà, evidenzia ancora una volta l’approccio complessivo di una Amministrazione locale espressione diretta delle classi dominanti cittadine.

Marco Filippeschi e la Giunta che presiede è un Consiglio di Amministrazione al servizio di questi interessi, intenti a costruire con i soldi di chi paga le tasse (al 90% lavoratori dipendenti e pensionati) una città a propria immagine e somiglianza, con strade e piazze accessibili solo a chi rispetta i canoni economici, culturali ed estetici affini ai loro diktat e orientamenti. In questo salotto buono in stile “€peo”, non ci devono essere spazi per idee, contenuti, espressioni dissonanti, indipendenti e di opposizione.

L’arroganza con la quale si realizzano queste politiche, oggi contro l’associazionismo di base, in generale contro tutti i corpi intermedi che rappresentano il mondo del lavoro e la società civile (partiti, sindacati, movimenti, comitati), rispecchia a livello locale l’orientamento del PD renziano.

Coscienti della propria debolezza, come emerge ogni giorno dalle cronache economiche e parlamentari, gli amministratori locali e nazionali del PD sono affannosamente proiettati a distruggere sistematicamente le regole del gioco a livello costituzionale, politico, sindacale e informativo, cancellando elementari diritti di rappresentanza ed espressione. L’obiettivo evidente è quello di creare una cortina di ferro invalicabile tra il loro potere e le esigenze della maggioranza della popolazione, colpita sempre più duramente dalla crisi sistemica di un modello economico incapace di rispondere alle esigenze di sviluppo armonico della società: il capitalismo.

Sta alle forze politiche, sindacali, sociali e culturali indipendenti e antagoniste a questo modello neo – autoritario trasformare l’obiettivo del PD in un’illusione, unendo le forze al fine di costruire una massa critica in grado di fermare il rullo compressore del partito – regime di Renzi e dei suoi amministratori locali.

Esprimiamo piena solidarietà al circolo agorà di Pisa e a tutto l’associazionismo socio/culturale indipendente cittadino, mettendoci a disposizione per sostenere ogni azione atta a bloccare la rimozione dei totem informativi dal centro storico.

Rete dei Comunisti - Pisa

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Dove va il centrosinistra?»

Ultime notizie dell'autore «Contropiano / Rete dei comunisti»

6423