il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

La grazia di Napolitano

La grazia di Napolitano

(6 Aprile 2013) Enzo Apicella
Napolitano concede la grazia al colonnello Joseph Romano condannato dalla corte d'Appello di Milano per il rapimento Abu Omar

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Imperialismo e guerra)

SITI WEB
(Il nuovo ordine mondiale è guerra)

Niscemi, Palestina Ucraina contro la guerra imperialista Resistenza popolare.

(12 Agosto 2014)

Proprio come il 9 Agosto del 2013 a distanza di un anno esatto, il movimento Nomuos taglia le reti e invade nuovamente la base americana di Contrada Ulmo a Niscemi.

Un corteo di circa duemila persone determinato e consapevole ha sfilato dal presidio campeggio intorno alla base.
In testa le mamme Nomuos che difendono non solo i loro figli dalle radiazioni delle antenne della morte, ma tutti i figli di Gaza e di tutti gli altri popoli martoriati dalle bombe imperialiste, comandate proprio dalla base logistica di Niscemi.
Insieme alle mamme anche alcuni attivisti colpiti dal divieto di dimora che hanno dimostrato come il teorema della magistratura tra buoni e cattivi, dentro il movimento, sia crollato miseramente e come la repressione non indebolisce ma anzi rafforza e unisce la lotta.

Il corteo che portava una grande bandiera della Palestina, con i suoi slogan a sostegno della Resistenza di Gaza e degli antifascisti ucraini del Donbass ha voluto esprimere il suo carattere antimperialista e internazionalista, sottolineando come la battaglia contro il Muos non è solo contro il danno ambientale che le antenne determinano, ma si ha la consapevolezza che fermare il Muos significa dare un contributo significativo al sabotaggio della guerra imperialista USA.

Sabotaggio che già due giorni prima del corteo sette attivisti conducevano arrampicati alle antenne del sistema radar americano.
Proprio quei compagni si è deciso di non lasciare soli: quasi al termine della manifestazione sono state tagliate le reti della recinzione e dopo un duro scontro con la polizia, tutto il corteo ha invaso la base e raggiunto i compagni sulle antenne.

Ancora una volta una grande giornata di lotta si è consumata a Niscemi. Chi credeva che il movimento con l'inizio del montaggio delle antenne, con le devastazioni del presidio, con le denunce e i fogli di via fosse diviso e finito si dovrà ricredere. I Nomuos crescono in maturità e diventano un punto di riferimento per le resistenze popolari in Italia e si uniscono idealmente e praticamente a tutti i popoli in lotta contro la guerra imperialista.

La base americana non dormirà sonni tranquilli.

Niscemi, Palestina Ucraina contro la guerra imperialista Resistenza popolare.
NoMuos fino alla vittoria!



11 agosto 2014

Collettivo Politico Experia Catania

4979