il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Palazzo di vetro

Palazzo di vetro

(19 Agosto 2011) Enzo Apicella
A settembre l'ONU discuterà la richiesta di riconoscimento dello Stato Palestinese

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • SOMMARIO DE IL PARTITO COMUNISTA N. 403 -agosto 2020
    organo del partito comunista internazionale
    (11 Agosto 2020)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Imperialismo e guerra)

    A Colemêrg si sviluppano ‘comuni’* di villaggio

    (7 Settembre 2014)

    colemerg

    Alcuni villaggi a Colemêrg (turco: Hakkari) hanno iniziato a fondare assemblee delle comuni di villaggio per risolvere i propri problemi. I residenti locali che ora risolvono i propri problemi all’interno di queste comuni di villaggio e senza dover essere grati allo stato hanno un messaggio semplice per tutti “fondate la vostra comune di villaggio!”

    I residenti del villaggio di Dizê (turco: Üzümcü) che hanno iniziato a lavorare sulla formazione di una comune di villaggio due anni fa ora risolvono tutti i problemi del villaggio nell’assemblea della comune che hanno fondato insieme. Con famiglie e una popolazione totale di 735 persone, il villaggio di Dizê è rappresentato da due co-portavoce – un uomo e una donna – che cambiano ogni anno.

    I problemi vengono risolti insieme
    L’Assemblea della Comune di Villaggio due volte al mese incontra tutti i residenti del villaggio che partecipano. In ogni incontro i residenti determinano i problemi con i quali il villaggio è confrontato e sviluppano progetti per risolverli. Il co-portavoce del villaggio Rifat Er ha spiegato che da quando due anni fa è iniziato il lavoro per costruire la comune di villaggio c’è stato un riscontro di grande eccitazione ed entusiasmo.

    Er ha detto , “principalmente il nostro lavoro si è basato sullo sviluppo di relazione di vita comune. Determiniamo le necessità del nostro villaggio con incontri comuni e il tentativo di affrontarli con una volontà comune.” Er ha aggiunto per molto tempo il villaggio non ha ricevuto servizi dallo stato, dicendo “non c’erano pompe funebri (taziye evi), l’acqua fornita al villaggio era insufficiente, le strade verso i nostri pascoli di montagna (yayla) erano in cattive condizioni. Stiamo cercando di risolvere questi problemi con i nostri mezzi. Due volte al mese tutti, dai giovani agli anziani, prendono parte agli incontri e cerchiamo di risolvere insieme i problemi con i quali è confrontato il nostro villaggio.”

    Tutti contribuiscono
    Rifat Er ha sottolineato che i problemi sono stati risolti attraverso la discussione e lo sforzo comune e che le strade del villaggio e le fontane negli spazi comuni sono state costruite comunemente. Ha riferito che i residenti hanno costruito 1 km di strada dal villaggio e che fonti di acqua pura sono state costruite dalla comune, dicendo “ci facciamo carico del lavoro della strada e della raccolta di rifiuti in base ad un sistema di doveri sviluppato dalla comune di villaggio.

    La gente contribuisce con quello che può per la comune, quando si tratta di compiti comuni, nessuno resta senza un compito …la nostra speranza è che [il nostro lavoro] conduca alla fondazione di un sistema davvero democratico in cui ogni villaggio e distretto e città nel nostro paese risolverà i propri problemi attraverso la propria volontà.”

    di Nigün Yildiz. DIHA – Özgür Gündem.

    * (ndt)“Comune” (komun in curdo). in curdo la parola “kom” significa “società”. In una comune, a seconda dei casi, vi è un numero di abitazioni variabile da 30 a 500

    uikionlus.com

    5101