il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Comunisti e organizzazione    (Visualizza la Mappa del sito )

Italiani!

Italiani

(15 Agosto 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Memoria e progetto)

ROSS@ SAVONA: COSTRUIRE L’OPPOSIZIONE

(2 Ottobre 2014)

rossasavona

Il collettivo di Ross@ Savona riunito in Assemblea il 30 Settembre ha deciso di non partecipare all’Assemblea Nazionale di Ross@ del 5 Ottobre a Bologna perché quella Ross@ per la quale esso lavorato nel corso di questi mesi non si sta concretizzando nei termini nei quali ha cercato di realizzarla.
Coercizioni di metodo e di merito nonché improprie e contraddittorie riduzioni di campo hanno impedito il raggiungimento dell’obiettivo.
L’elaborazione che in questi mesi il collettivo militante di Ross@ Savona ha prodotto consente comunque di avanzare la proposta di organizzare un’opposizione politica e sociale, anticapitalista, per un’ alternativa di tipo sistemico, volta a costruire “l’abolizione dello stato di cose presenti”.
Si tratta di:
1) Ricostruire un’identità ideologica, politica, progettuale. Quell’identità che è clamorosamente mancata nel tempo cedendo il passo alle improvvisazioni personalistiche, alle logiche minoritarie di piccolo gruppo, ai politicismi di basso profilo. E’ urgente la necessità di confrontarsi tra di noi per ricostruire quell'identità della sinistra anticapitalista, comunista, d’opposizione per l’alternativa, allo scopo di consentire a questa fondamentale area di muoversi in autonomia rispetto al quadro politico esistente. Quadro politico che via via è scivolato complessivamente verso il governativismo, la costruzione di soggetti politici e sociali fondati sull’individualismo competitivo, il distacco totale dalle istanze concrete dei ceti più tartassati, attuato dai reggitori del ciclo capitalistico della crisi, fino ad arrivare alla fase attuale di vera e propria svolta autoritaria. Questa la situazione italiana collocata all’interno di un quadro internazionale drammatico, mentre spirano veri e propri venti di guerra globale;
2) Concepire questa identità non come fine a se stessa, quale soddisfacimento di una mera finalità di tipo ideologico, ma come base necessaria per promuovere l’opposizione in Italia e in Europa rispetto alle politiche capitalistiche dominanti. L’opposizione deve rappresentare l’elemento caratteristico e fondativo di qualsiasi ipotesi di presenza politica, a livello europeo e italiano. Si tratta di connettere assieme tre elementi del tutto decisivi: identità/autonomia/opposizione proprio per riuscire a stabilire le condizioni minime, all’interno di un quadro di difficoltà che sicuramente non ci nascondiamo, per riprendere una capacità di presenza politica e sociale, ponendoci anche in condizione di offrire una sintesi e una proposta alle lotte in atto, nel mondo del lavoro e nella società;
3) Recuperare e avviare alla lotta politica la più larga parte delle masse popolari oggi volutamente marginalizzate: ciò potrà essere possibile soltanto costruendo un soggetto politico organizzato. Un soggetto politico proiettato a esercitare sul terreno dell’opposizione una vera e propria egemonia: in questo senso non esiste, in Italia, altro strumento.
Si tratta di rifiutare il minoritarismo e di volare alto, ponendo nel concreto della battaglia politica le idealità della nostra storia e la realtà di un progetto basato sui principi irriducibili dell’internazionalismo e della lotta di classe.
Ci rivolgiamo dunque a tutte le compagne e i compagni che si riconoscono nell’idea della necessità di organizzare un’opposizione esercitata da una sinistra anticapitalista e d’alternativa perché si avvii un progetto di ampio respiro ; elaborando subito un “Manifesto per l’opposizione” che sarà proposto al più ampio dibattito e all’iniziativa politica in tutto il Paese.

IL COLLETTIVO MILITANTE DI “ROSS@ SAVONA”

5959