il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

La scelta è tua

La scelta è tua

(4 Aprile 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(La tolleranza zero)

E poi dicono che il male dell’Italia sono gli immigrati…

(4 Dicembre 2014)

epoidicono

A Roma viene scoperta una cupola mafiosa che negli ultimi vent’anni ha dominato incontrastata grazie a legami politici che vanno da Alemanno (ex sindaco di Roma) fino a collaboratori di spicco di Walter Veltroni (altro ex sindaco di Roma). Ci sono tutti dentro, dalle cooperative di sinistra agli ex neofascisti dei NAR, fino a criminali comuni. I loro loschi affari spaziavano dagli appalti per lo smaltimento rifiuti ai fondi per l’accoglienza dei profughi, alla manutenzione e sicurezza dei campi rom. Tali personaggi, Alemanno su tutti, sono anche stati alla testa delle proteste contro il cosiddetto degrado portato, secondo loro, da immigrati e rom. Ma qual è il vero degrado? Il malaffare dei grandi che si arricchiscono sulla pelle dei bisognosi, la cattiveria che corrompe anche la gente normale che li sostiene? Oppure è degrado la ricerca di pace dei profughi che fuggono dalla guerra e meritano accoglienza? Abbiamo assistito in queste ultime settimane al montare di un razzismo violento e greve, appoggiato dai media nazionali. È passato il messaggio che il problema di questo Paese sono gli immigrati in quanto tali, i rom in quanto etnia. La canea razzista scatenatasi ha visto anche sbocchi tragici, come l’uccisione di un ragazzo pachistano a Tor Pignattara, o assalti al centro dei rifugiati a Tor Sapienza, sempre a Roma. Sparuti gruppi di neofascisti hanno avuto una visibilità spropositata, così come alla propaganda della Lega Nord sono stati aperti i salotti televisivi di ogni schieramento. Abbiamo sentito dire che gli immigrati intascavano i 40 euro versati dallo stato, tenuti negli alberghi a quattro stelle. Quale credibilità hanno oggi, alla luce di questa vicenda, il leghista Salvini, Casa Pound e la destra, amici fino a ieri di Alemanno? Davvero si pensa che saranno loro a rendere questo Paese più vivibile e a "liberarci dal male"? Certo, non bastano questi esempi ad invertire una tendenza razzista che, seppur superficiale, è sempre più diffusa nella società italiana. Non son bastate finora le innumerevoli denunce, né i fatti di cronaca più gravi, ad aprire gli occhi ai più. C’è bisogno di intensificare la sensibilizzazione e l’impegno contro le nuove forme di razzismo, contro un clima sempre più ostile agli immigrati, che permette poi l’impunità dei criminali. Uniamoci e facciamo chiarezza su quali sono i veri mali che affliggono la nostra vita. La soluzione ai problemi del vivere quotidiano comincia dall’imparare ad affrontarli insieme, e con coraggio a dire la verità anche a chi, per ora, non vuol sentire.

3 dicembre 2014

Associazione antirazzista interetnica "3 Febbraio"

4400