il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Moody's vivendi

Moody's vivendi

(18 Maggio 2010) Enzo Apicella
Dopo la guerra finanziaria guidata dall'agenzia di rating Moody's, in Grecia ha inizio il massacro di salari e pensioni

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

società in house: lavoratori senza tutele....

(10 Febbraio 2015)

Le società partecipare dagli enti locali senza dubbio devono sottostare alle regole che limitano il ricorso ai contratti flessibili ma ci sono ancora troppe scappatoie che non tutelano i lavoratori e allontanano la stabilizzazione dei numerosi precari. Numerose sono le società in house in Toscana

Se prima le società dovevano adeguarsi alle regole degli enti locali, ora non esiste più questo obbligo rinviando a un sistema di regole che i Comuni devono prevedere per le loro società partecipate a partire dalla riduzione del costo del personale e al rispetto dei tetti di spesa e al rapporto tra spesa di personale e spese correnti

Citiamo testualmente a Corte dei Conti della Toscana n. 1 del 7 gennaio

“il Comune, nell’autonomia da esercitare mediante i propri atti di indirizzo, ha il potere-dovere di contemperare l’esigenza di contenimento della spesa con l’erogazione di prestazioni comunque soddisfacenti per la collettività. Pertanto, le modalità pratiche di realizzazione dei menzionati vincoli legislativi rientrano nella discrezionalità amministrativa del comune che, in qualità di socio dell’organismo affidatario in house, dovrà vagliare e percorrere impostazioni coerenti con le prescrizioni finalistiche della legge, nel rispetto degli ordinari criteri di efficienza ed economicità del servizio”.

Di conseguenza le società in house dovranno a prescindere operare per

- la riduzione dei costi del personale,
- il contenimento degli oneri contrattuali
- il contenimento delle assunzioni del personale.

Le direttive saranno quelle scritte dall'ente proprietario e controllante a cui spettano gli atti di indirizzo che dovranno essere analizzati nei minimi termini per evitare scappatoie dannose per la forza lavoro

cobas pubblico impiego

5723