il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Senato: ok to F35

Senato: ok to F35

(17 Luglio 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • Frosinone/Rieti. Aree di crisi complessa. PCI: subito un intervento per i lavoratori senza soldi dal 2 gennaio 2020
    Già da prima del coronavirus questi lavoratori attendevano un sostegno, ora è dramma sociale
    (29 Marzo 2020)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (No basi, no guerre)

    LE RAGIONI DEI NO MUOS-LE RAGIONI DEL PCL

    (2 Marzo 2015)

    VOLANTINO DEL PCL CATANIA CHE VERRà DISTRIBUITO DURANTE LA MANIFESTAZIONE GIORNO 7 MARZO A CATANIA

    Il Partito comunista dei lavoratori si schiera fermamente a fianco del movimento NO MUOS e rivendica la propria solidarietà attiva tramite l’impegno dei suoi militanti.
    Il PCL giudica gravissimo che il MUOS, struttura imperialista a guardia del capitalismo, arma di distruzione e di guerra del XXI secolo, trasformi la Sicilia in una vera e propria base per l’egemonia militare mondiale del blocco USA.
    Il M.U.O.S. è un moderno sistema di telecomunicazioni satellitare della marina militare statunitense, composto da cinque satelliti e quattro stazioni di terra, di cui una a Niscemi, dotate di tre grandi parabole del diametro di 18,4 metri e due antenne alte 149 metri. Originariamente la base prescelta per il terminal del nuovo sistema satellitare era quella di Sigonella, la principale stazione aeronavale della Marina militare degli Stati Uniti nel Mediterraneo. Poi, la Us Navy ha deciso di dirottare l’impianto terrestre presso la vicina stazione di Niscemi. Il cambio di rotta fu dettato da motivazioni legate alla pericolosità delle onde elettromagnetiche, in grado di provocare un’esplosione all’interno della base NATO. Si rischiano anche effetti nocivi su esseri umani, flora e fauna in un territorio non limitato alla sola cittadina di Niscemi. Effetti sanitari dovuti alla prolungata esposizione a campi elettromagnetici di tale intensità, potrebbero essere insorgenza di tumori, leucemie, cataratte.
    Come militanti del Partito Comunista dei Lavoratori ci siamo impegnati duramente nella resistenza alla militarizzazione del nostro territorio, pagando anche il prezzo di una dura repressione fatta di denunce, fogli di via, perquisizioni domiciliari e manganellate, verificatesi durante entrambe le manifestazioni del 9 agosto 2014/2015, a cui si aggiungono le dichiarazioni infamanti del presidente Crocetta, il quale accusa il movimento NO MUOS di connivenze con la locale mafia niscemese.
    La costante mobilitazione del movimento NO MUOS e la partecipazione del PCL ha messo in luce i danni provocati dal MUOS, confermati dalla recente sentenza del Tar che ha bloccato il sistema satellitare, legittimato precedentemente dall’assemblea regionale.
    La sentenza del Tar conferma la legittimità della mobilitazione popolare contro le mire espansioniste americane e deve incentivarci a perseguire strenuamente la resistenza. La lotta NO MUOS è una lotta antimperialista, anticapitalista e non può essere giocata solo a livello locale o nazionale, questa è una lotta internazionale
    Abbandona le illusioni , Unisciti alla lotta
    Se ci vuoi contattare puoi digitare su face book: PCL CATANIA

    PCL CATANIA

    Fonte

    Condividi questo articolo su Facebook

    Condividi

     

    Ultime notizie del dossier «No basi, no guerre»

    Ultime notizie dell'autore «Partito Comunista dei Lavoratori»

    7947