il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

La sottrazione dei pesci

La sottrazione dei pesci

(19 Luglio 2011) Enzo Apicella
Palestine notebook

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Palestina occupata)

Viterbo: "Restiamo umani" al Cosmonauta

(10 Aprile 2015)

locandinarest

venerdì 17 aprile 2015, ore 21,30

Spazio Arci Il Cosmonauta, via della Polveriera, quartiere Pianoscarano, 6, Viterbo

Nell’ambito della XI ed. di RESIST
, coordinata dal Cp Arci

Il Comitato provinciale Anpi presenta lo Spettacolo teatrale

RESTIAMO UMANI

Urla e lacerazioni da Vittorio Arrigoni e dal popolo palestinese

Testi di Vittorio Arrigoni, Mhamoud Darwish, Elena Ferretti e Luca Privitera. Diretto, interpretato e musicato da Luca Privitera ed Elena Ferretti. Ultimo teatro produzioni incivili.

È una visione a frammenti che si articola come un cunto a due voci, attraverso immagini, parole, suoni e sensazioni apparentemente lontani ma legati tra loro da tutti quei messaggi che attraversano,nella sua interezza, la vita e la morte.

Restiamo umani è uno spettacolo senza filtri, senza censure o parole di convenzione. Restiamo umani è uno spettacolo più che corretto che chiarisce le idee pure a chi sa le cose o crede di saperle. Restiamo umani per continuare a parlare ancora di Palestina e del problema israeliano - sionista. Restiamo umani perché se la Palestina è entrata a far parte dell’Onu come stato osservatore, per noi non è una soluzione ma un modo come un altro per dimenticare, non prendere decisioni, non prendere i dovuti provvedimenti. Restiamo umani perché nonostante le denunce di molti islamici, di molti ebrei e di molti cristiani, la seconda superpotenza mondiale continua a sterminare uno dei popoli più stanchi, poveri e distrutti della terra. Restiamo umani perché non è una questione religiosa ma di umanità, di coraggio, di etica, di vera democrazia. Restiamo umani per dire le cose come stanno. Restiamo umani è uno spettacolo che non rappresenta il punto di vista di giornalisti o artisti ma di vere e proprie vittime del conflitto (dalla scheda dello spettacolo. Per ulteriori info: http://ultimoteatro.wordpress.com/ ultimoteatro.produzionincivili@gmail.com)

Ingresso a sottoscrizione: € 5,00

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Palestina occupata»

Ultime notizie dell'autore «ANPI Comitato Provinciale Viterbo»

5964