il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Omaggio al principe

Omaggio al principe

(11 Dicembre 2010) Enzo Apicella
Londra. Una manifestazione di studenti contro l'aumento delle tasse universitarie assalta il Ministero del tesoro, la Corte suprema e... la Rolls di Carlo e Camilla

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Esiste ancora il diritto di sciopero?

sanzionati con 15000 euro gli scioperi degli assistenti di volo

(29 Aprile 2005)

Con un atto gravissimo la Commissione di Garanzia ha inflitto al SULT una sanzione di 15.000 Euro per gli scioperi effettuati dagli assistenti di volo il 21 febbraio e il 16 marzo.
Ricordiamo che uno sciopero generale, considerato fuori dalle regole per il settore dei trasporti, effettuato da CGIL, CISL, UIL e UGL il 30/11/2004, fu sanzionato con soli 2.500 euro: dove è la proporzionalità tra le due ammende in riferimento al disagio arrecato all'utenza ?

Sottolineiamo inoltre che i nostri scioperi hanno come elemento principale della vertenza la Sicurezza e sono stati indetti in base all'art.2 comma 7 della legge 146, motivo per cui ricorreremo al TAR per rigettare il provvedimento.

Il SULT sta anche valutando un ricorso alla Corte di Giustizia Europea per il ruolo anticostituzionale e antidemocratico che ha assunto la Commissione di Garanzia.
Infatti il SULT può dimostrare come questa Commissione ha operato contro il diritto di sciopero e la libertà sindacale nel nostro Paese, attraverso decisioni che non hanno tenuto conto neanche delle stesse direttive delle leggi 146/90 e 83/2000, dove il diritto alla mobilità deve essere contemperato con il diritto di sciopero.

Precedentemente alla vertenza degli assistenti di volo il SULT aveva avviato quella per il personale di terra per il contratto nazionale e la riforma del trasporto aereo. Iniziata il 2 novembre 2004, il SULT ha potuto effettuare un solo sciopero di 4 ore il 10 febbraio 2005. Tutte le altre proclamazioni (4 marzo – 16 marzo – 15 aprile) sono state bloccate dalla Commissione.
Rispettando le regole e le disposizioni della Commissione, il SULT dovrebbe ricominciare tutte le procedure per la stessa vertenza iniziata il 2 novembre, e se troverà “spazio”, potrà effettuare il prossimo sciopero ad ottobre 2005. Che senso ha fare uno sciopero per una vertenza iniziata un anno prima?

Il SULT, per contemperare il diritto di sciopero con quello della mobilità, aveva proposto di accorpare gli scioperi di uno stesso “bacino d'utenza” dello stesso settore, ma la Commissione evidentemente ha trovato più comodo vietare direttamente gli scioperi.
Un solo esempio della possibilità di scioperare nel trasporto aereo secondo le attuali disposizioni.
In giugno, occupando due date “strategiche”, il 6 giugno (4 ore-CRAV Enav Brindisi) e 26 giugno (4 ore dei piloti), l'UGL ha praticamente bloccato ogni possibilità di ulteriori dichiarazioni di sciopero. Supponendo poi che 5 giorni prima vengano revocati (cosa che succede quasi regolarmente), in quel mese non si potrà effettuerà 1 ora di sciopero. Viva la libertà !

Roma, 21 Aprile 2005

Sindacato Unitario Lavoratori Trasporti – Comparto Trasporto Aereo
trasporto.aereo@sult.it http://www.sult.it

6523