il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Al Quirinale (2)

Al Quirnale...

(20 Aprile 2013) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Sugli avvenimenti di Padova di giovedì 28 Aprile 2005

O.d.G. presentato al CPF del PRC di Verona del 2 Maggio 2005

(4 Maggio 2005)

Il fatto come raccontato e provato dagli abitanti del Rione Portello Padova :

N.B. In corsivo la notizia così come è stata diffusa, personalmente ho fatto dei controlli di riscontro presso compagni di Padova

Notizia proveniente da: Global Project Padova - Giovedì 28 aprile 2005

All’alba di stamane circa un centinaio tra poliziotti e carabinieri hanno sgomberato la casa della signora Fortunata e i suoi tre figli di 7, 2 e un anno.
Lo sgombero con l’utilizzo massiccio delle forze dell’ordine è stato una chiara provocazione da parte di questa giunta di "centro sinistra" verso gli abitanti del quartiere che da mesi stanno lottando contro le scelte calate dall’alto che il comune di Padova vuole imporre al quartiere.

Il quartiere è stato completamente assediato dagli agenti. Uno dei primi abitanti che è sceso per protestare contro lo sgombero è stato malmenato, portato in questura e successivamente portato al pronto soccorso.
Il caso sociale della signora Fortunata è emblematico e poteva essere risolto senza l’uso della forza, visto che poi si è saputo che alla signora era stata assegnata una casa.
La Signora Fortunata venerdì scorso, dopo essere stata lasciata letteralmente in mezzo a una strada con i suoi tre figli, aveva occupato un alloggio in Via Marzolo.
Radio Sherwood ha seguito fin dall’inizio questa vicenda, da quando cioè la signora si era accampata sotto il comune per richiedere un sostegno da parte dell’amministrazione comunale per aiutarla a risolvere il suo problema abitativo.
Dopo l’intervento di un assistente sociale alla signora e i figli viene proposto di essere ospitata fino al 19 aprile nella Casa a Colori. In quei giorni l’unica alternativa che le viene offerta è l’accoglienza in una casa famiglia.
Proposta che la signora ha rifiutato perché già in precedenza aveva avuto un’esperienza di questo tipo che considera negativa.
Presa dalla disperazione a questo punto la signora Fortunata ha deciso di occupare un alloggio in Via Marzolo.
Durante e dopo lo sgombero della casa è salita la tensione tra gli abitanti scesi in strada spontaneamente per protestare contro questo tipo di operazione e le forze dell’ordine hanno caricato in più riprese.

L’arroganza di questa amministrazione di "centro sinistra" oggi si è svelata completamente.

Ad un anno di distanza dall’insediamento della giunta Zanonato, il re è nudo.
L’altro aspetto da sottolineare in maniera forte è la complicità in questa operazione dell’Assessore alla casa Daniela Ruffini di Rifondazione Comunista.
Non possiamo accettare che questa città venga amministrata in questo modo.
Né da una giunta di centro destra né tantomeno da una giunta di "centro sinistra".


Si chiede al CPF Verona di intraprendere tutte le azioni possibili, nel CPR e in tutte le sedi preposte, per una dura condanna dell’evento e della violenta polizia e carabinieri in questo caso usati come strumento di repressione, cosa a noi nota in altre numerose circostanze, per una presa di posizione a favore dei cittadini di Padova (in particolare della signora Fortunata e dei suoi figli), per un’abbandono immediato della parecipazone in giunta Zanonato e dell’appoggio alla maggioranza di centro – sinistra, tornando così a difendere gli interessi consueti per un partito dei lavoratori che si rifà a ideali di socialismo.

O.d.G. respinto con 6 voti favorevoli

Vincenzo Castriotta
Componente del CPF - Verona
per Progetto Comunista
Ass. Marxista Rivoluzionaria – Verona

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Dove va il centrosinistra?»

Ultime notizie dell'autore «Associazione marxista rivoluzionaria PROGETTO COMUNISTA - sinistra del PRC»

5458