il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

No Monti Day

No Monti Day

(27 Ottobre 2012) Enzo Apicella
Oggi a Roma manifestazione nazionale No Monti

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Viterbo: ricordato Franco Basaglia

(29 Agosto 2015)

franco basaglia

Continuano a Viterbo, presso il Centro di ricerca per la pace e i diritti umani, gli incontri dedicati a quelle figure che, nella cultura del '900, si sono distinte per aver indicato sentieri di liberazione, nel segno di un autentico umanesimo.
Oggi è stato ricordato Franco Basaglia, di cui ricorreva l'anniversario della morte, avvenuta il 29 agosto 1980. Di questo artefice di un'autentica rivoluzione nel campo della psichiatria, è stato evidenziato lo sforzo volto alla "restituzione di diritti e (...) di dignità umana ai sofferenti psichici precedentemente condannati alla segregazione e a trattamenti disumani e disumanizzanti". Di più, Basaglia è stato indicato come uno dei principali esponenti "della teoria e della pratica della solidarietà e della liberazione nel XX secolo". Implicitamente, dunque, ci si è schierati in relazione a un dibattito attualmente in corso nel paese. Infatti, in conseguenza dei guasti provocati dall'imperfetta applicazione di quella legge - la 180 - che porta il suo nome e che ha condotto ad una radicale riforma dell'organizzazione dei servizi psichiatrici, alcuni studiosi del settore spingono verso un ritorno ai più tradizionali modi di approccio al disagio mentale. Magari non si parla in modo esplicito di ripristino delle istituzioni totali, ma si ventilano nuove forme di separazione tra il "folle" e il corpo sociale che viene ancora rappresentato come "sano".

A parte ciò, ribadendo un'ottica legata ad un progetto complessivo di emancipazione umana (di cui il contributo di Basaglia è uno dei tasselli), i partecipanti all'incontro hanno espresso il proprio dolore "per il massacro dei migranti nel Mediterraneo", aderendo con profonda convinzione all'appello lanciato ieri dall'Associazione Respirare, che invitava il governo italiano a garantire "alle innumerevoli vittime innocenti della fame e delle guerre" la possibilità "di entrare (...) in modo legale e sicuro" nel nostro paese.

Il Pane e le rose - Collettivo redazionale di Roma

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Culture contro»

Ultime notizie dell'autore «Il pane e le rose»

5516