il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Gugliotta

Si apre una finestra sui metodi della polizia italiana

(14 Maggio 2010) Enzo Apicella
I TG trasmettono l'intervista a Stefano Gugliotta, che porta i segni del pestaggio immotivato da parte della polizia

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Storie di ordinaria repressione)

  • Senza Censura
    antimperialismo, repressione, controrivoluzione, lotta di classe, ristrutturazione, controllo

L'eversione ingabbiata

L'insurrezione, che per ora non c'è, non può essere comunque arrestata

(12 Maggio 2005)

La polizia di Lecce ha arrestato cinque "anarchici insurrezionalisti", ritenuti responsabili di aver costituito e di far parte di un'associazione "finalizzata al compimento di atti di violenza a fini di eversione dell'ordine democratico", e di altri "gravi reati".

L'operazione, condotta dalla Digos della questura di Lecce e coordinata dal Servizio Centrale Antiterrorismo della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione, si basa sul fatto che gli arrestati sono ritenuti gli autori di diversi episodi "delittuosi", tra i quali le numerose rivolte scoppiate tra gli immigrati trattenuti all'interno del Centro di permanenza Temporanea "Regina Pacis" di San Foca di Melendugno (Lecce). Sono inoltre accusati di minacce gravi perpetrate nei confronti del personale del Centro.

Gli altri reati contestati sono il danneggiamento di diversi negozi Benetton, azienda che gli anarchici arrestati attaccano in quanto si è appropriata di vaste aree sudamericane, appartenenti in origine al popolo "Mapuche"; il danneggiamento, compiuto anche con una serie di incendi, di numerosi sportelli bancomat della Banca Intesa sull'intero territorio nazionale; e, infine, di danneggiamenti e furti di pompe erogatrici ai danni di distributori della compagnia petrolifera Esso, accusata di fornire carburanti alla coalizione militare operante in Irak.

Nel corso dell'operazione sono stati impiegate circa 150 unità della Polizia di Stato che hanno inoltre eseguito oltre venti perquisizioni a carico di altri anarchici residenti nelle province di Lecce, Aosta, Torino, Trento, Trieste, Chieti, Cagliari, Taranto e Catania.

In attesa di notizie più dettagliate, esprimiamo la nostra solidarietà agli arrestati e agli immigrati in lotta nei centri di detenzione.

s.b.

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Storie di ordinaria repressione»

Ultime notizie dell'autore «capireperagire»

7712