il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Scoop

Scoop

(26 Maggio 2010) Enzo Apicella
Varata la manovra economica da 24 miliardi di euro: sotto attacco gli stipendi e le pensioni.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Capitale e lavoro)

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

BOLOGNA: CONTESTIAMO POLETTI, IL MINISTRO DELLA PRECARIETA' E DEL RICATTO.

APPUNTAMENTO GIOVEDI' 22 OTTOBRE ORE 15.00 STRADA MAGGIORE 23 - BOLOGNA

(21 Ottobre 2015)

ross@

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, sarà a Bologna, in Strada Maggiore, ospite d'onore di una iniziativa organizzata nel pomeriggio di Giovedì 22 ottobre da Ascom/Confcommercio.
Gli sviluppi dell'indagine su Mafia Capitale ci raccontano dell'intreccio criminale tra importanti settori della politica targati PD, mafia, fascisti e mondo delle cooperative.

Questa sola ragione sarebbe sufficiente per contestare il ministro Poletti, da sempre dirigente del "sistema coop", esempio della trasformazione del Pd e del sistema cooperativistico in chiave padronale e affaristica.
Ma Poletti è anche braccio destro (sì, proprio destro) di Renzi e responsabile principale del Jobs Act, quell'insieme di legge e decreti che ha l'obiettivo di precarizzare e ricattare lavoratori e disoccupati.

Di questa legge padronale si è parlato molto a proposito dell'abolizione del diritto al reintegro per i licenziamenti ingiusti, ma altri aspetti importanti sono passati in secondo ordine: dalla libertà di demansionare e controllare i lavoratori fino alle norme capestro per i disoccupati.

Per queste ragioni Giovedì 22 Ottobre saremo in Strada Maggiore, per contestare il ministro del ricatto della cancellazione dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori, dei precari e dei disoccupati.
Facciamo appello a tutte le realtà politiche, sociale e sindacali conflittuali per definire e costruire assieme la scadenza, per cominciare a sgretolare i muri di quella caserma del lavoro e del non lavoro che stanno cercando di costruirci attorno.

Ross@ Bologna

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Flessibili, precari, esternalizzati»

Ultime notizie dell'autore «Ross@»

4405