il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

L'altro muro

L'altro muro

(25 Luglio 2011) Enzo Apicella
Wall Street ancora in perdita dopo la mancata decisione del Congresso USA sul debito pubblico

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Capitale e lavoro:: Altre notizie

Cultura: anche a Pisa servono investimenti, non esternalizzazioni!

(15 Febbraio 2016)

pisa sms

Da alcune voci ricorrenti in ambito comunale questo potrebbe essere l’ultimo anno di gestione diretta della biblioteca comunale

Ci sembra strano che la notizia della ennesima bocciatura di Pisa come città culturale dell'anno sia passata sotto silenzio, del resto gli amministratori, e i loro uffici stampa, tendono ad occultare gli insuccessi che sono sempre piu' numerosi e frutto di scelte sbagliate, di mancati investimenti, di assente programmazione.

La verità è una sola: la nostra città investe sempre meno in cultura, basti pensare che nei quartieri non esistono emeroteche e biblioteche

La Giunta Comunale ha dato mandato ai dirigenti di fare una ricognizione per scegliere i servizi da privatizzare. Non intendiamo tacere su scelte spesso perdenti (a rimetterci sono i servizi, i lavoratori mal pagati e i cittadini), vogliamo combattere una mentalità che vuole subordinare il pubblico al privato per interessi politici e di potere che a volte vengono chiamati necessità od opportunità di gestione.

Il bene comune va curato, salvaguardato, ampliato per difendere quei principi della Costituzione che sono i dettami della libertà di tutti e di ognuno.

Al comune potremmo promuovere attività culturali, dopo scuola (come ne esistevano un tempo), le cifre e il personale necessario non dovrebbero rappresentare un costo impossibile per un Ente che si vanta di essere virtuoso.

Paradossale la situazione della biblioteca sms che presenta problemi analoghi a quelli della sesta porta con parti della struttura già fatiscenti e senza manutenzione alcuna.

Nel Marzo 2013, si è inaugurata la Biblioteca Comunale SMS delle Piagge frequentata ogni giorno da centinaia di persone: studenti di ogni età, lavoratori, pensionati, persino homeless e disoccupati. La struttura è divenuta luogo di incontro e possibile piazza del sapere ma il personale è appena sufficiente demandando per altro a privati attività che dovremmo svolgere direttamente come ente.

Il progetto originale prevedeva la creazione di un vero polo culturale e sociale lungo le rive dell’Arno in uno dei posti più verdi e significativi di Pisa, includendo anche il Centro Espositivo come sede di mostre d’arte e laboratori aperti alla cittadinanza, recuperando il giardino dell'ex macchia nera a uso sociale e culturale Ad oggi iniziano a manifestarsi inflitrazioni di umidità e problemi alle strutture di recentissima costruzione, la terrazza cade a pezzi, il giardino è inutilizzato

L'attenzione dell’Amministrazione Comunale di Pisa ha dimenticato le promesse fatte sulla struttura e avere disatteso gli impegni è anche tra le cause della ennesima bocciatura di Pisa città della cultura.

Ci sono situazioni in Biblioteca ancora irrisolte:

1. carenze della pianta organica dei lavoratori di SMSBiblio, il numero di dipendenti è inferiore a quelli previsti (mancata sostituzione di chi è andato in pensione o si è trasferito in altro servizio);
2. un progetto che colleghi SMSBiblio al Centro Espositivo come luoghi formativi e culturali per la città e la Regione;
3. assente una figura professionale che si occupi del polo culturale nonchè di professionalità ad animare questo progetto (reperibili anche all’interno del Comune);
4. manca una reale salvaguardia e valorizzazione dei lavoratori ;
5. la sistemazione definitiva del Centro Espositivo SMS con l’ultimazione dei lavori ed una gestione diversa della struttura per farlo divenire luogo di cultura e spazio di nuove iniziative;
6. assente la manutenzione di SMSBiblio e del Centro Espositivo SMS , a distanza di un anno e mezzo numerosi problemi di sicurezza più volte evidenziati sono ancora irrisolti;
7. nuovi finanziamenti per gli arredi;
8. la sistemazione dello spazio verde intorno ad SMSBiblio, anche quello per adesso inutilizzato ed impraticabile, come risorsa della struttura e del quartiere.

Noi siamo aperti al confronto con la cittadinanza e l’Amministrazione Comunale per far diventare SMSBiblio e il Centro Espositivo anima culturale e sociale della nostra città.

Ma a tale scopo urge sapere quali siano le volontà dell’Amministrazione Comunale su cultura, sms, lo si dica pubblicamente, se ne parli in città con utenza e lavoratori.

Cobas Pubblico Impiego Pisa

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie dell'autore «Cobas Pisa»

6186