il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

No Tav

No Tav

(4 Dicembre 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(La Val di Susa contro l'alta voracità)

Roma, 6 luglio: cena benefit per le spese legali NO TAV

(2 Luglio 2016)

Alle ore 20.30, presso il CSOA Ex Snia (in Via Prenestina 173)

cena benefit no tav

Qualche settimana fa con l'ennesima operazione orchestrata da questura e procura torinese, più di 20 No Tav sono stati sottoposti a misure cautelari, accusati di aver partecipato ad una manifestazione, il 28 Giugno 2015, che in migliaia era andata giustamente a disturbare l'inutile e devastante cantiere per la costruzione della linea ad alta velocita Torino Lione. Un'opera che da più di ventanni viene combattuta con ogni mezzo necessario dagli abitanti della Valsusa e con loro da tanti e tante solidali che da tutta Italia e non solo partecipano alle iniziative di lotta in Valle.

Con quest'ultima operazione sono state colpite persone dai 18 ai 70 anni, provenienti da diverse parti d'Italia. Il movimento ha risposto a questo attacco con forza e coraggio, producendo da subito tante iniziative di solidarietà e lotta. Alcuni fra i compagni e le compagne si sono rifiutate di sottostare alle misure cautelari, chi non rispettando l'obbligo di firma o di permanenza nelle proprie abitazioni, chi è ancora sfuggita alla notifica delle stesse misure restrittive.

Verso un'estate di lotta dove il movimento NoTav ci ospiterà ancora in Valsusa, vi invitiamo a partecipare ad una cena per finanziare la cassa di resistenza del movimento No Tav e per dare sostegno ancora a questa importante lotta che nonostante continui a subire una vera e propria persecuzione giudiziaria, non arretra di un passo, dimostrando ogni giorno come è possibile far valere la volontà di chi vive un territorio sulla violenza e la prepotenza degli interessi che vogliono questa inutile opera devastare un'intera valle. A sara dura... Per loro!

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «La Val di Susa contro l'alta voracità»

10115