il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Morti bianche

Morti bianche

(1 Settembre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(L'unico straniero è il capitalismo)

Verità e Giustizia per Emmanuel Chidi Namdi

(11 Luglio 2016)

Manifestiamo dalla città di Fermo e in tutte le periferie contro ogni forma di razzismo e fascismo

Emmanuel Chidi

L’uccisione di Emmanuel Chidi Namdi, cittadino nigeriano, il 5 luglio scorso a Fermo, è il frutto di una politica che ha seminato odio e razzismi nei centri e nelle periferie dell’Italia.

Chi ha ucciso Emmanuel è un personaggio legato ad organizzazioni di destra fasciste e razziste, con evidenti motivazioni a carattere razziale, e rappresenta la logica conseguenza - per nulla casuale - di questa deriva e degrado culturale e sociale. Mentre chiediamo piena Giustizia e Verità per la morte di Emmanuel, denunciamo il vergognoso e incivile tentativo politico e mediatico di banalizzazione e mistificazione, portato avanti con l’evidente obbiettivo della normalizzazione.

Si vogliono nascondere le responsabilità politiche di questo degrado culturale, che in primis vanno individuate nella legge Bossi-Fini, senza dimenticare la Turco-Napolitano, fino alle varie delibere regionali e comunali anti migranti. Norme che di fatto hanno costruito un tessuto sociale a loro immagine e somiglianza.

La realtà quotidiana è che oggi numerosi cittadini vedono nella figura del migrante la causa del loro disagio materiale e sociale invece di riconoscerla nelle disuguaglianze sociali esplosive, nella povertà cronica di massa, nell'abbandono in cui sono lasciate le periferie, nella disoccupazione di massa e nell'attacco permanente ai diritti dei lavoratori.

Tutto ciò accompagnato da una vera campagna di disumanizzazione e ghettizzazione sociale e materiale dei migranti.

In questo quadro si inseriscono purtroppo diversi episodi che finiscono nel dimenticatoio, come l'uccisione del cittadino maliano Sekine Traore, nella tendopoli di San Ferdinando, sulla quale non è ancora stata fatta piena luce e giustizia.

L’alba di una nuova stagione, basata sulla giustizia sociale e contro ogni forma di razzismo, non può che partire da noi, ADESSO!

Motivo per cui invitiamo tutt@ a partecipare, condividendo queste parole d’ordine, alla manifestazione del 12 luglio a Fermo con appuntamento alle ore 21 in Piazza del Popolo.

E’ solo l’inizio di un cammino che sarà di lotta.

Per adesioni: coalizionesanspapiersmigranti@gmail.com


Associazione degli immigrati senegalesi residenti in Abruzzo e Marche (AISAM) – Federazione USB Fermo - Coalizione Internazionale dei Sans-Papiers, Migranti, Rifugiati e Richiedenti Asilo (CISPM) - Federazione USB Ascoli – Africa-Italia Integrazione&Solidarietà – Unione Sindacale di Base (USB) - Movimento Migranti e Rifugiati - Associazione Senegalese di Torino (AST) - (seguono altre firme )……

USB

3105