il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Tanks giving day

Tanks giving day

(27 Novembre 2009) Enzo Apicella
Il quarto giovedì di novembre negli USA si festeggia il Giorno del Ringraziamento (Thanksgiving Day )

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Il nuovo ordine mondiale è guerra)

Siria, Iraq, Yemen, Libia:
IL CAPITALISMO E' GUERRA, GUERRA AL CAPITALISMO!

(3 Dicembre 2016)

CONFERENZA PUBBLICA
A Bologna, sabato 10 dicembre alle ore 15,30, presso il circolo Arci
Via Gandusio 6

Da lunghi anni lo scontro fra imperialismi nella regione mediorientale e in nord Africa semina fame, distruzione e morte. Milioni di persone si trovano costrette a fuggire nella condizione di profughi. Ma la guerra non è una calamità naturale. È un prodotto della crisi capitalistica mondiale, la stessa che ogni giorno schiaccia i proletari sotto il tallone dello sfruttamento.

Il capitalismo sopravvive alle proprie crisi aggredendo le condizioni di vita e di lavoro dei proletari di tutti i paesi e scatenando guerre. Queste guerre sono tutte contro i lavoratori come lo sono i tagli del salario, l'aumento dell'intensità del lavoro e quello della disoccupazione.
Sia le grandi potenze come gli Stati Uniti, la Russia, la Cina e la Germania, che quelle secondarie come l'Italia, la Francia, la Turchia, l'Arabia Saudita, l'Iran e Israele, intervengono in questi paesi come banditi pronti a fare stragi per spartirsi il bottino.
Anche le forze che paiono opporsi all'oppressione nazionale, etnica e religiosa come i vari partiti curdi, i guerriglieri Houthi o quelli islamisti, fanno parte di questi schieramenti.
I proletari di tutti i paesi non devono preferire uno schieramento di banditi rispetto a un altro. Il Partito ripropone l'unica via possibile per opporsi alla guerra e alle sue tragiche conseguenze:

Nessuna solidarietà agli Stati borghesi e alle forze che ne appoggiano le azioni militari!
Organizzazione indipendente del proletariato, a livello internazionale, per la sua difesa economica, sociale, politica e per la sua stessa sopravvivenza!

NO alle guerre tra gli Stati, che oggi sono tutti reazionari!
SI alla guerra proletaria di classe per il comunismo!

PARTITO COMUNISTA INTERNAZIONALE

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Ultime notizie dell'autore «Partito Comunista Internazionale»

5941