il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Avevate dei dubbi?

Avevate dei dubbi?

(28 Aprile 2011) Enzo Apicella
Il presidente USA pubblica il suo certificato di Nascita per dimostrare di essere nato negli USA

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Il nuovo ordine mondiale è guerra)

Iraq, Londra: le vostre guerre…

… I nostri morti!!! Ora basta!

(9 Luglio 2005)

Le decine, forse centinaia di vittime innocenti dei terribili attentati di Londra si sommano alle innumerevoli vittime irakene di cui quotidianamente ci danno notizia i tg. Un prezzo inaccettabile per chiunque e che ci fa toccare con mano la follia in cui stiamo sempre più precipitando. Milioni di persone in tutto il mondo e tantissime proprio in Inghilterra si sono mobilitate più volte per fermare la barbarie. Ma evidentemente questo non basta ai signori della guerra.

Il G8 è continuato con la sua retorica di elemosine e la sua fame di denaro: come ha detto Blair “The show must go on”, mentre Bush annuncia che “la guerra al terrore continua”. La traduzione di queste parole ci spiega quello che dobbiamo aspettarci nel prossimo futuro: repressione del dissenso interno, un nuovo potere di ricatto contro gli immigrati e i rifugiati, blindatura ulteriore di quel che resta della democrazia, criminalizzazione della resistenza del popolo irakeno e forse una nuova guerra (all’Iran!?) da aggiungere a quelle già in corso.

La stampa più fanatica ci ha dato qualche piccola anticipazione con assurdi accostamenti tra le proteste sociali contro il G8 e gli attentati alle metroplitane! Un delirio cui potrebbe seguire l’abuso sempre più massiccio di leggi speciali. Uccidere la democrazia in nome di una imposssibile “sicuerezza” di guerra:

Questo è il ricatto che abbiamo davanti MA ESISTE UN’ALTRA VIA D’USCITA:

L’ESERCITO DEVE ESSERE IMMEDIATAMENTE RITIRATO DALL’IRAQ

Non perché, come si affannano a dire molti organi di stampa, questo “farebbe vincere gli attentatori”, ma semplicemente perché è giusto “indipendentemente” dalla tragedia di Londra. E anche perché l’occupazione militare è un atto di terribile prepotenza che può solo alimentare l’insicurezza e la violenza si scala globale da un villaggio dell’Iraq ad una metropolitana di Londra. Derubando i popoli, tutti i popoli, del diritto a vivere e a decidere liberamente il proprio futuro.

DOBBIAMO FERMARE LA POLITICA DELLA GUERRA PERMANENTE!

La tragedia di Londra, come quella di Madrid, ci dimostrano che questa guerra infinita, dettata solo dal petrolio e dal profitto, ci fa vivere tutti su una polveriera.

Realtà di movimento della Campania:
Lab. SKA, Confederazione Cobas, Centro sociale Terra Terra, Area Antagonista, Centro sociale Officina 99, Comitato contro la Guerra e per la smilitarizzazione, Laboratorio Occupato Insurgencia, Rete Studenti in Movimento, Federazione Regionale Rdb/Cub, Red Link, Centro sociale Depistagggio, Laboratorio Sociale Diana, Laboratorio Sociale Millepiani, Rete Sportelli dei diritti / Rdb Precari Autorganizzati, Associazione Senza Frontiere

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Il nuovo ordine mondiale è guerra»

Ultime notizie dell'autore «Red Link - Napoli»

5624