il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Berlusconi bombarda

Berlusconi bombarda

(26 Aprile 2011) Enzo Apicella
Dopo aver escluso l'impiego di aerei italiani bombardare la Libia, Berlusconi promette ad Obama l'esatto contrario

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Capitale e lavoro)

Rinnovo ccnl non in mio nome: respingiamo l’accordo del 30 novembre

(19 Gennaio 2017)

pubblico impiego in movimento

I/le sottoscritti/e lavoratori/trici del Pubblico Impiego, respingono l’accordo siglato lo scorso 30 novembre da Cgil, Cisl e Uil a cui si è accodato il Confsal:

- L’aumento di 85 euro lordi a regime (ossia nel 2018, dopo 10 anni dall’ultimo contratto) è assolutamente insufficiente a recuperare il potere d’acquisto perso;
Il bonus fiscale di 80 euro può essere a rischio per circa 200 mila lavoratori, quelli con le fasce di reddito più deboli, le vaghe promesse presenti nell’accordo non sono sufficienti;
- Dicono di voler superare la Brunetta, ma accettare di voler contrattare penalizzazioni sulla malattia e sulle assenze di varia natura e su come legare il salario alla produttività significa ispirarsi agli stessi principi;
- Legare parte di salario alla produttività significa spostare sulla contrattazione decentrata la battaglia per una parte degli aumenti, così si dividono i lavoratori e li si rende più deboli;
- Chiedere di inserire misure di previdenza pensionistica e sanitaria integrativa significa accettare e contribuire allo smantellamento dei servizi pubblici;
- L’accordo siglato solo dai confederali a cui si è accodato il Confsal dimostra chiaramente che c’è un serio problema di democrazia sindacale a cui non si può dar risposta con accordi o leggi che inseguono una effimera rappresentatività;

Respingono qualunque accordo sul CCNL Pubblico Impiego siglato senza mandato vincolante dei lavoratori.
Ritengono indispensabile conquistare un contratto giusto e dignitoso che contenga i suddetti punti:

- Contratto dignitoso con recupero della perdita del potere di acquisto;
- Aumento in paga base per tutti e finanziamento del salario accessorio;
- Sblocco delle assunzioni ed eliminazione del lavoro precario tramite assunzione dei lavoratori in graduatoria;
- Reinternalizzazione dei servizi e nel frattempo inserimento di clausole di salvaguardia ben precise per i lavoratori esterni alla pubblica amministrazione che svolgono lavoro per essa;
- No all’estensione al pubblico impiego dell’accordo del 10 gennaio 2014, ed estensione dei diritti sindacali;
- No ai peggioramenti normativi nel contratto del pubblico impiego.

Sottoscrivi la petizione online:

http://www.activism.com/it_IT/petizione/rinnovo-ccnl-non-in-mio-nome-respingiamo-l-accordo-del-30-novembre-2016/196187

Scarica il volantino in formato Pdf fallo girare fra i colleghi, e inviacelo a piinmovimento@gmail.com

Rinnovo ccnl non in mio nome: respingiamo l’accordo del 30 novembre

Pubblico Impiego in Movimento

3347