il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Que viva Fidel

Que viva Fidel

(23 Ottobre 2012) Enzo Apicella
Fidel appare in pubblico per smentire la propaganda imperialista che lo dava per morto

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Dalla parte di Cuba)

250.000 dollari e fino a dieci anni di prigione chi compra un sigaro cubano

Gli USA multeranno anche chi se lo fuma all’estero.

(23 Giugno 2005)

Il cittadino o colui che risiede negli Stati Uniti, non può più comprare un sigaro cubano, nemmeno se vuole fumarselo in un altro paese.

L'amministrazione del presidente statunitense George W. Bush ha rafforzato l’embargo sull’importazione di sigarette cubane.

La legislazione attuale permetteva agli statunitensi che si recavano a Cuba di portare al ritorno negli USA fino a 100 dollari di beni cubani, incluso i sigari.
Ma il nuovo testo sopprime questa disposizione. C'è ora un’embargo generale sull’importazione di sigarette o sigari provenienti da Cuba, è quanto indicato in un comunicato pubblicato questa settimana dal Dipartimento del Tesoro.(..)

Violare queste norme può portare ad accuse penali, includendo multe fino ad un milione di dollari per le corporazioni e 250.000 dollari per il singlo, addirittura fino a 10 anni di prigione.
Quella sarebbe la pena per un cittadino nordamericano che passeggiando per Madrid o città del Messico, comprasse in una tabaccheria un sigaro cubano e lo fumasse.
Pertanto, qualunque abitante del paese della libertà che voglia fumarsi un sigaro cubano passeggiando fuori del suo paese - nel suo paese è proibita l’ingreso di quel tabacco - dovrà chiedere ad un amico che glielo compri perché a lui è proibito.

Segue la traduzione del comunicato originale del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti tratto dalla sua pagina web.

Aggiornamento Sui Sigari Cubani Tradotto per Rebelion da Germán Leyens

Cambiamenti recenti alle Regolazioni di Controllo di Attivi Cubani, 31 C.F.R Part 515, the “Regulations”, amministrate e controllate dall'Ufficio di Controllo di Attivi Stranieri (“OFAC”), hanno portato OFAC a rivedere l'Aggiornamento sui Sigari Cubani previamente edita il 19 giugno 1998.

Informazione importante al pubblico su prodotti di tabacco di origine cubana.
Importazione di Sigari di Origine Cubana negli Stati Uniti
E’ in vigore una proibizione generale dell'importazione di sigari di origine cubana, come per la maggioranza degli altri prodotti di origine cubana. Questa proibizione si estende a prodotti acquistati a Cuba, non importa se un viaggiatore è autorizzato dal OFAC per intraprendere transazioni legate a motivi di viaggio a Cuba, e se tali prodotti sono acquistati in paesi terzi, includendo gli acquisti in negozi liberi da imposta.
L'importazione di questi prodotti cubani è proibita non importa se i prodotti sono comprati direttamente dall'importatore o se li ha ricevuti come regalo.
Allo stesso modo la proibizione di importazione si estende a prodotti di tabacco di origine cubana offerti tramite Internet o attraverso acquisti per catalogo o per posta.

Prima del 1° agosto 2004, le persone che tornavano negli Stati Uniti erano autorizzate ad importare fino a 100 dollari di merci cubane come bagaglio accompagnato. I prodotti di tabacco ed alcool cubani erano compresi nella licenza generale. Questa licenza generale è stata eliminata delle Regolazioni di Transazioni Includendo

Prodotti di Origine Cubana in Paese Terzi.
Spesso si domanda se cittadini USA o stranieri, che sono residenti permanentemente negli USA possono comprare legalmente prodotti di origine cubana (incluso tabacco ed alcool) in un paese terzo per uso personale.
La risposta è NO.
Le Regolazioni proibiscono che le persone soggette alla giurisdizione degli USA comprino, trasportino, importino o si invischino o partecipino a qualunque transazione rispetto a qualunque merce, se una tale merce (1) è di origine cubana, o (2) è o è stato ubicata o trasportata da o attraverso Cuba, o (3) è stato fatta o derivata in totale o in parte da qualche articolo che sia cresciuto, prodotto o fabbricato a Cuba..
Pertanto, nel caso delle sigarette, la proibizione si estende a sigarette fabbricate a Cuba e spacciati in un terzo paese ed a sigarette fabbricate in un terzo paese con tabacco che è stato prodotto a Cuba. Sigarette prodotte da Semi di Tabacco Cuba. OFAC non considera sigarette prodotte da tabacco che è stato coltivato e mietuto in un terzo paese da semi cubani come un prodotto coltivato o prodotto a Cuba. Pertanto, le Regolazioni non ostacolano transazioni o il commercio con quei prodotti per persone soggette alla giurisdizione degli Stati Uniti, finché non c'è un interesse di Cuba o di un cittadino cubano, diretta o indiretta, nella vendita di tali sigarette.
Le pene criminali per la violazione delle Regolazioni arrivano fino a 1.000.000 di dollari in multe per corporazioni, 250.000 dollari per individui e fino a 10 anni di prigione.
Pene civili fino a 65.000 dollari possono essere imposte da OFAC.


traduzione dallo spagnolo di FR http://www.resistenze.org

Pascual Montanara
Rebelion - http://www.rebelion.org/noticia.php?id=5790

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Dalla parte di Cuba»

6530