il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Euromance 2011

Euromance 2011

(17 Agosto 2011) Enzo Apicella
Merkel e Sarkozy si propongono per un "governo dell'euro"

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

Solidarietà di classe ai lavoratori SDA e pieno sostegno alla lotta!

(25 Luglio 2017)

logicoop

Dal 16 giugno scorso i lavoratori di SDA (Azienda del Gruppo Poste Italiane) stanno lottando per pretendere dalla propria cooperativa – LogiCoop, che lavora in appalto - condizioni di lavoro dignitose, il rispetto del CCNL, e contro ritmi massacranti e turni insostenibili al prezzo di contratti precari, bassi salari e ricatti continui.

La lotta ha avuto inizio con un duro sciopero -con picchetto davanti ai cancelli di SDA- di molti lavoratori, militanti sindacali del SI Cobas e sodali, il 16 giugno scorso. Picchetto contro cui la Polizia e la DIGOS - su richiesta dei padroni che non vogliono fare alcuna concessione ai lavoratori - sono intervenute con provocazioni, insulti, minacce, costringendo con la forza i lavoratori a spostare il presidio e a liberare gli ingressi della SDA.

Nonostante ciò, la combattività dei lavoratori e delle lavoratrici di SDA - iscritti al SI Cobas - non si è interrotta e il 14 luglio si è svolto un nuovo sciopero sempre per le stesse rivendicazioni e, soprattutto, per il riconoscimento del SI Cobas come sindacato scelto dai lavoratori per rappresentare le loro istanze e richieste.

In seguito, un nuovo sciopero è seguito il 17 luglio che ha portato come primo risultato l'apertura di un tavolo di trattativa tra SDA e SI Cobas stesso.

A fronte di ciò, si pone con la solita ambiguità l atteggiamento di CGIL-CISL-UIL che, invece di riconoscere al SI Cobas il diritto di rappresentare i lavoratori e le lavoratrici che lo hanno scelto, provano a firmare un accordo separato con la direzione dell’ azienda, accogliendo parte delle richieste dei lavoratori per depotenziarne la lotta, prima che sian riusciti ad ottenere tutto ciò che spetta loro.

Il Partito Comunista dei Lavoratori esprime la propria vicinanza e solidarietà di classe ai lavoratori SDA in lotta. Riteniamo che le altre organizzazioni sindacali debbano riconoscere la piena legittimità del SI Cobas come sindacato scelto dai lavoratori per trattare con i padroni, senza equivoci o ritrosie di sorta.
Invitiamo tutti i lavoratori della logistica a solidarizzare con questa lotta, e a fare pressione sui propri sindacati affinché si decidano a promuovere uno sciopero generale di tutto il settore della logistica, estendendolo ai settori correlati (a partire da quello di tutti i postali), per contrastare la logica feroce degli appalti al massimo ribasso, i cui costi vengono sempre scaricati interamente sui lavoratori, sulle loro condizioni di lavoro, e sulle loro retribuzioni.

Giudichiamo positivamente la nota pubblica di solidarietà alla lotta dei lavoratori di SDA espressa recentemente dall’assemblea dei precari (CTD) di Poste Italiane, iscritti alla SLC-CGIL, proprio perché mostra quanto sia sentito da settori proletari di avanguardia il bisogno di attuare l’ unità delle lotte di tutti i lavoratori del settore logistica e telecomunicazioni.

SOSTENIAMO LA CASSA DI RESISTENZA DEI LAVORATORI DELLA LOGISTICA (SDA, TNT, BRT, GLS) attraverso un versamento con causale “Contributo Cassa Resistenza SDA Genova”, all’ IBAN: IT13N076010160000003046206
24 luglio 2017

Partito Comunista dei Lavoratori - Sezione di Genova

2876