il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale, ambiente e salute    (Visualizza la Mappa del sito )

No Tav

No Tav

(4 Dicembre 2012) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

PRIMA PAGINA

  • SOMMARIO DE IL PARTITO COMUNISTA N. 403 -agosto 2020
    organo del partito comunista internazionale
    (11 Agosto 2020)
  • costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

    SITI WEB
    (Capitale, ambiente e salute)

    Uova contaminate dall'insetticida Fipronil, riunione UE

    (11 Agosto 2017)

    Vytenis Andriukaitis

    Vytenis Andriukaitis

    Il commissario europeo per la salute, Vytenis Andriukaitis, ha proposto di convocare una riunione ad alto livello tra i paesi (già 12) investiti dal problema delle uova contaminate con l'insetticida Fipronil. Nel frattempo sono milioni le uova contaminate sequestrate dagli scaffali dei negozi di 12 paesi, tra i quali, Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Paesi Bassi, Romania, Slovacchia e Svizzera,. Intanto due dirigenti dell'azienda olandese Chickfriend sono stati arrestati nel quadro dell'inchiesta sull'utilizzo fraudolento dell'insetticida Fipronil mentre sono undici le perquisizioni finora condotte. Intanto si è scoperto che venti tonnellate di uova contaminate sono state distribuite in Danimarca. Le uova sono state vendute principalmente a bar, caffetterie e catene di catering in Danimarca. La Danimarca è il dodicesimo Paese in cui sono arrivate le uova contaminate, provenienti soprattutto dall'Olanda, ma anche da Belgio e Germania. E due manager di una azienda olandese di pollame, sono stati arrestati in un'operazione congiunta con le autorità belghe. Ci sono anche nuove rivelazioni in Francia sullo scandalo delle uova contaminate. «Un lotto di 48.000 uova può essere stato acquistato dai consumatori», ha annunciato oggi il ministro dell'agricoltura Stéphane Travert ai microfoni di radio RMC. Le uova, contaminate dall'insetticida fipronil, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, possono provocare danni ai reni, al fegato e alla tiroide se mangiate in gran quantità.
    Lecce, 11 agosto 2017

    Giovanni D’AGATA

    Fonte

    Condividi questo articolo su Facebook

    Condividi

     

    Ultime notizie del dossier «Sicurezza alimentare»

    Ultime notizie dell'autore «Giovanni D'Agata - Sportello dei Diritti»

    5237