il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

Scuola

Scuola

(10 Gennaio 2010) Enzo Apicella
Dopo la rivolta degli schiavi di Rosarno

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Flessibili, precari, esternalizzati)

Leone Shopping center a Lonato del Garda (BS): NO dei lavoratori (300) alla intenzione di tenere aperta la galleria lunedì 26 Dicembre

(18 Dicembre 2017)

flaica uniti cub

Consegnata da comitato di lavoratori e sindacato CUB una lettera alla proprietà della galleria per scongiurare l’apertura del 26 dicembre.
Venerdì 15 dicembre 2017 il comitato di lavoratori dipendenti di oltre 50 negozi diversi nella galleria del Leone Shopping Center a Lonato del Garda (BS), organizzati e supportati dal sindacato FlaicaUniti - CUB, ha presentato una lettera alla proprietà della galleria per esprimere “il malessere e il disagio che ci ha provocato l'essere venuti a conoscenza della Vs. intenzione di tenere aperta la galleria per la giornata del 26 Dicembre.”
La lettera è corredata da oltre 300 firme di lavoratori che rivendicano il proprio diritto “di poter vivere quella giornata al fianco dei nostri cari, di coltivare i nostri interessi o, più semplicemente, di poter godere di tempo libero, così com'era prima che si affermasse la completa liberalizzazione degli orari nel commercio, che non ha aiutato ad aumentare i consumi, ma ha solamente spalmato i clienti su più giornate.”
Recenti sentenze della giurisprudenza hanno più volte sottolineato che, durante le festività infrasettimanali i lavoratori non sono obbligati a prestare la propria attività lavorativa mantenendo ugualmente il diritto alla retribuzione della giornata.
Nonostante ciò, sono numerosissime le aziende del commercio che, con ricatti e pressioni indebite, impediscono ai propri dipendenti di poter godere di quelle feste; l’attività lavorativa nei festivi diventa ulteriormente “obbligatoria” per chi lavora in negozi con pochi dipendenti, laddove a fronte della mancanza di un organico dipendente che garantisca copertura, i lavoratori si sentono oggetto di pressioni ulteriori.
Intercedendo presso la proprietà della galleria, gli oltre 300 sperano di farla ritornare sui suoi passi, ottenendo una chiusura della stessa che obbligherebbe di conseguenza tutti i negozi a restare chiusi.
Il comitato e il sindacato rimangono in attesa di essere contattati e di incontrare la proprietà, sperando che questa non faccia orecchie da mercante negando ai lavoratori anche il diritto di essere ascoltati.

Brescia 17 12 2017

FLAICA CUB BRESCIA

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Flessibili, precari, esternalizzati»

Ultime notizie dell'autore «Confederazione Unitaria di Base»

3510