il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Imperialismo e guerra    (Visualizza la Mappa del sito )

Attacco alla USS Liberty

Attacco alla USS Liberty

(8 Giugno 2012) Enzo Apicella
Il 9 giugno 1967, durante la guerra dei sei giorni, i caccia israeliani colpiscono una nave spia della marina Usa: 37 morti e 170 feriti.

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Imperialismo e guerra)

Niger alla Camera ma non al Senato. L’accordo truffa tra LeU, M5S, Pd, Forza Italia, Lega

(17 Gennaio 2018)

grasso e di maio

Avrei messo un punto interrogativo al titolo di questo scritto, ma penso che nessuno si interesserà alla questione che pongo e ritengo importante. Allora dò per scontato che c’è una finta opposizione di M5S e LeU alla missione in Niger e sarei contento di essere smentito da qualcuno con elementi che non sono riuscito a trovare.

Oggi si discute e vota alla Camera sulle nuove missioni in Niger e Africa e su tutte le missioni internazionali del 2018.
I media riferiranno dell’ opposizione di LeU e M5S, gruppi politici che hanno voluto discuterne nell’ aula della Camera e non solo nelle commissioni Esteri e Difesa.

I giornali invece danno per scontato che non ci sarà discussione nell’ aula del Senato, dove i numeri del governo sono a rischio in ogni votazione e il voto in aula avrebbe almeno obbligato alla presenza di tutti i senatori.

Aggiungono che potrebbe essere sufficiente il pronunciamento delle commissioni del Senato avvenuto ieri. Ma di questo pronunciamento al momento non c’è traccia sul sito del Senato e le convocazioni delle commissioni sono ferme al 22 dicembre 2017.

Si è svolta al Senato una audizione di comunicazioni del governo ma nelle commissioni riunite di Camera e Senato. Al termine del video dell’ audizione si sente il presidente di una commissione del Senato che invita i senatori ad avere pazienza e ad attendere l’ uscita dei deputati delle commissioni della Camera e dei ministri Alfano e Pinotti. Quindi una riunione formale quasi certamente è avvenuta. Non c’è però nessun resoconto o convocazione a differenza di quanto avviene abitualmente e scommetterei su un durata dell’ incontro non superiore ai quindici minuti.

Discutere alla Camera e non al Senato è una scelta che M5S e LeU hanno fatto per avere una tribuna elettorale dove affermare la contrarietà alla missione,

intervento militare che però non hanno provato a bloccare davvero perché il 4 marzo avranno i voti anche, e soprattutto, di chi è a favore della missione e della "guerra ai migranti".

Intanto Cina, Unione Europea, Stati Uniti, Gran Bretagna e Russia si contendono le risorse dell' Africa e del Medio Oriente. Una guerra al momento non dichiarata.

M.P.

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Scenari africani»

3291