il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Capitale e lavoro    (Visualizza la Mappa del sito )

F 35

F 35

(28 Dicembre 2011) Enzo Apicella

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

SITI WEB
(Senza casa mai più!)

Verso il 10 Ottobre - Assemblea pubblica "prima le persone"

(25 Settembre 2018)

Il 27 settembre, alle ore 17.00, presso la Sala Ovale del Comune di Messina

10 ottobre: sfratti zero

Il 10 ottobre si terrà la VII giornata nazionale contro gli sfratti e per il diritto alla casa. In tutta Italia il dramma della precarietà abitativa sta assumendo dimensioni enormi. Sono migliaia le famiglie che ogni anno finiscono per strada perché non possono più pagare l’affitto, e circa 650000 i nuclei utilmente collocati in graduatoria per avere un alloggio popolare. La “questione casa” è un problema strutturale che ha bisogno di cospicui investimenti per ripensare ad un nuovo piano casa che punti a rimpinguare l’edilizia residenziale pubblica, anche riconvertendo il patrimonio inutilizzato. Invece, tutti i governi che si sono succeduti da trent’anni a questa parte hanno abbandonato l’idea della costruzione di politiche sull’abitare che avessero una finalità sociale, infatti hanno edificato riforme, chiamati erroneamente “piani casa”, che sono andate nella direzione di favorire la rendita e la speculazione. Come se non bastasse, quest’ultimo governo, con la circolare del Ministro degli Interni, Salvini, prevede lo sgombero coatto per gli occupanti delle case senza soluzione alternativa, aggravando de facto una situazione di povertà strutturale.
A Messina si terrà la sesta edizione di questa giornata a vocazione internazionale e che vede impegnate tutte le sedi dell’Unione Inquilini che, insieme ai movimenti e alle associazioni, organizzerà un 10 ottobre in ogni città. Nella nostra città porteremo alla luce il dramma della precarietà abitativa che non consiste soltanto nella grandissima vergogna del risanamento, ma che colpisce le famiglie che in questi anni si sono impoverite per gli effetti della crisi economica. Circa 400 sfratti nella provincia e un migliaio di domande per accedere alle graduatorie ordinarie di Edilizia Residenziale Pubblica insistono nel nostro territorio, se aggiungiamo i pignoramenti e le famiglie che stanno nelle “baracche” sono circa 6000 gli alloggi sociali che la città avrebbe bisogno. A queste persone vogliamo dare voce.
Ne parleremo assieme in un’assemblea aperta alla città che si terrà giovedì 27 ottobre alle ore 17.00 presso la Sala Ovale del Comune di Messina. Vi aspettiamo!! #primalepersone

Unione Inquilini Messina

1869