il pane e le rose

Font:

Posizione: Home > Archivio notizie > Stato e istituzioni    (Visualizza la Mappa del sito )

Monte... citati

Monte... citati

(17 Luglio 2010) Enzo Apicella
Sono circa cinquanta in parlamentari italiani indagati o condannati, nei vari gradi di processo

Tutte le vignette di Enzo Apicella

costruiamo un arete redazionale per il pane e le rose Libera TV

APPUNTAMENTI
(Stato e istituzioni)

SITI WEB
(Stato e istituzioni)

Roma, 24 ottobre: un incontro-dibattito per costruire l'opposizione al governo populista-reazionario e ai diktat dell'UE

L'iniziativa è in preparazione delle giornate di lotta del 26 e del 27 ottobre

(23 Ottobre 2018)

Rientra senz'altro nella filosofia di questo sito, la segnalazione di tutte le iniziative contro l'attuale esecutivo fondate su un'impostazione di classe e, quindi, non recuperabili nell'ottica del rilancio di un centrosinistra "rinnovato". Non possiamo perciò non menzionare un incontro promosso da Piattaforma Comunista - per il Partito Comunista del Proletariato d’Italia: intitolato Contro il governo populista-reazionario e i diktat UE, si svolgerà domani ed è pensato in preparazione dello sciopero generale del 26 ottobre (indetto da diverse espressioni del sindacalismo di base) e della manifestazione che, il giorno successivo, attraverserà Roma per protestare contro le politiche repressive e razziste del governo.
In effetti, il prossimo venerdì si chiamano i lavoratori ad incrociare le braccia in nome della riconquista di un così ampio spettro di diritti sociali, da cozzare irrimediabilmente non solo con le direttive iper-liberiste dell'UE ma anche con le modeste concessioni di tanto in tanto annunciate dalla Lega e, ancor di più, dai 5stelle, al solo fine di recitare la parte di chi è "solidale col popolo".
Del resto, poco di sostanziale c'è pure nelle contraddizioni che talvolta si registrano tra queste due forze politiche: a ben vedere, esse non rinviano a visioni socio-economiche tra loro in conflitto, bensì al fatto che i grillini sono un po' meno organici ai "poteri forti" rispetto alla Lega. La quale, ai tradizionali rapporti col tessuto imprenditoriale del nord-est, unisce oggi quel buon rapporto con la dirigenza di Confindustria che mancava ai tempi di Bossi. Proprio per questo, l'attuale capo Matteo Salvini andrebbe denunciato con più vigore non solo in quanto "cattivone", come si usa fare su facebook, ma anche in qualità di "servo dei padroni". Non è forse un favore al padronato la creazione, attraverso il cosiddetto Decreto Sicurezza, di un enorme numero di immigrati "irregolari", privi di qualsiasi tutela e quindi più facilmente assoggettabili a uno sfruttamento senza limiti? Un aspetto, questo, che molte manifestazioni antirazziste non mettono sufficientemente in rilievo, attestandosi su un piano genericamente umanitario. Laddove, invece, il corteo che si terrà il 27 ottobre - animato dal Si Cobas e da diverse realtà politiche e sociali - muove proprio da questa lettura di classe delle attuali politiche vessatorie nei confronti degli immigrati. E' giusta, quindi, l'indicazione di Piattaforma Comunista di collocare le due date del 26 e del 27 ottobre in un unico percorso volto alla costruzione di un "fronte unico anticapitalista". E' giusta e non sorprende, perché da Piattaforma Comunista, in questi mesi, sono giunti alcuni dei migliori contributi circa l'effettiva natura del governo attuale. Segnaliamo, tra gli altri, un recente articolo della rivista dell'organizzazione, Scintilla (Grande capitale e populismo di destra) che chiarisce in modo esemplare quanto il populismo, lungi dall'essere anti-sistemico, risulti invece funzionale alla preservazione del potere delle classe dominanti. In virtù di ciò, invitiamo volentieri le lettrici e i lettori che si trovano a Roma a partecipare all'incontro-dibattito che si svolgerà domani, 24 ottobre, in via del Frantoio 15 (zona Casal Bruciato), alle ore 17.00.

Il Pane e le rose - Collettivo redazionale di Roma

Fonte

Condividi questo articolo su Facebook

Condividi

 

Ultime notizie del dossier «Per un'opposizione di classe al governo Di Maio-Salvini»

Ultime notizie dell'autore «Il pane e le rose»

2070